Estratti


Hai lasciato


Hai lasciato che il cuore prendesse il comando

Hai lasciato che l’amore prendesse il sopravvento

Hai lasciato che il vento scompigliasse i tuoi sentimenti

Hai lasciato che la tempesta ti trascinasse dentro

Ora aspetti che tutto si compia in attesa che le nubi scompaiano all’orizzonte

Laura

L’attesa rovina la sorpresa?


Vorrei non aspettare

perchè m’innervosisce

mi crea angoscia

mi dà disagio

Faccio di tutto per non aspettare

perchè l’attesa rovina la sorpresa

e invece proprio in questo periodo

questa serpe mi si è attorcigliata intorno al corpo

e la sento che stringe

e stringe… da un lato mi costringe

mi costringe a suo piacere

perchè ben conscia del mio non voler cadere

Spero non mi soffochi con attese futili e fasulle

di qualcosa di migliore

e poi rida infame quando sentirà il mio dolore

non mi tolga la forza di combattere

non s’impadronisca della mia voglia di vivere

ridere, sognare

Spero che questa serpe non m’imprigioni con il suo veleno

non mi corroda l’anima

non si faccia beffe di quanto di buono ho fatto

e mi faccia tremare  il cuore con un ultimo battito.

Laura

Se leggi…


Se leggi ti distrai…

Se leggi sogni…

Se leggi vivi contemporaneamente in altri mondi e altre vite…

Se leggi avrai sempre un’altra visione…

Se mi vuoi leggere, clicca QUI

Caos


Il caos della mente se ne và a braccetto con il caos del cuore

Smarriti i pensieri vagano e si scontrano con le pulsazioni accellerate creando un’inevitabile caos nel corpo e nella mente

Le giornate trascorrono distorte in questo momento particolare

Sentimenti contrastanti con la voglia di volare lontano da tutto, in un mondo migliore

Ma finchè il sangue scorrerà nelle vene e l’ossigeno entrerà nel nostro corpo attraverso i respiri e i tanti sospiri

Questo è l’unico mondo dove ci è concesso vagare

No, non vagare perchè nel caos generale ora siamo fermi rintanati in casa come talpe

Dovremmo poter avere la possibilità di cadere in letargo, come orsi polari rinchiusi nelle nostre casette dormire sonni profondi fin quando, non il principe azzurro, ma forse una fata turchina, spanderà sulla terra la sua polvere di stelle

Ma quale polvere di stelle, nessuno sparge nulla che possa rendere questo mondo migliore, ognuno fà a gara per spargere scie chimiche sempre più potenti, per farci diventare robot viventi

La smania di ribellarsi è solo a parole, tutti succubi di chi ha in mano le nostre vite, il nostro futuro e tra un pò il nostro cuore

Siamo miliardi ma lasciamo che sia solo un pugno di uomini a decidere per noi

Abbiamo perso di vista tutto quello che ha sempre avuto valore, per accumulare

Sognamo costantemente di poter restare a casa a non far niente

E ora che ci hanno costretti, ora che avremmo il tempo tanto desiderato, o che potremmo godere tutto quello che abbiamo accumulato

Ora tutto questo non ci interessa più

Ora smaniamo per poter avere quel che avevamo, poco, stressante e faticoso ma in ogni caso non noioso

C’è il caos che regna silenzioso tutt’intorno e fastidioso dentro di noi

Paure, ansie, preoccupazioni, noia, fastidio e malumori

Chissà come ne usciremo, se più forti o più morti

Più sereni o più distorti

Laura

Un soffio, un alito, un sospiro


Quando anche l’ultimo alito di vento avrà soffiato su questo mio cuore

anche allora con l’ultimo respiro sarà il vostro sguardo e il vostro sorriso che cercherò tra le palpebre schiuse.

Potranno esser passati decenni o anche solo pochi istanti da quando mi chiamaste l’ultima volta

ma nelle mie orecchie risuonerà sempre la vostra voce.

Laura

Dal blog Romancenonstop


Lo sò, posso essere noiosa… ma come posso esimermi dal ringraziare il blog Romancenonstop che mi ha dedicato l’articolo che potrete leggere cliccando qui.

Laura

Buongiorno


Apri gli occhi al mondo

E fai un respiro profondo

Ecco un nuovo giorno da affrontare

Avrà grane e gatte da pelare

Momenti belli ed esilaranti

Attimi sfuggenti e strabilianti

La vita è piena di sorprese

A volte anche piena d’imprese

Se la cominci con il bacio e il sorriso di chi hai accanto

Tu hai già vinto

Buongiorno amore

Solo vederti al mio fianco

Fà battere forte il mio cuore

E mi dà il buonumore

Sarà una giornata speciale

Sempre diversa e mai banale

Sei il mio ultimo pensiero ed il primo soltanto

E al mio risveglio una sola cosa voglio

Averti sempre e solo accanto

Prossimamente su Amazon


Cari lettori,

Volevo informarvi che, in uscita nei prossimi giorni su Amazon, sotto il mio nome, troverete tutte e poesie da me scritte sulle pagine di questo Blog raccolte in un libro.

Come due gocce 

Ho deciso di radunarle tutte sotto la stessa copertina perchè avere tra le mani pagine da sfogliare ha tutto un altro sapore.

Copertina come due gocce ebook

 

 

 

Ovviamente non saranno discriminati gli amanti dell’eBook perchè potranno trovare anche il loro formato.

 

 

 

 

 

 

Laura

 

La Regina


Non si può dire di no a sua maestà

Ogni suo desiderio dev’esser assecondato, i suoi capricci non son reato

Lei fà e disfa a suo piacimento e non si può mostrar lo scontento

Sembrano giochi di una bambina ma lei è pur sempre la regina

Se lei s’impunta che vuol una cosa è peggio delle spine di una rosa

Non le bastan solo gli inchini riceve pure rose e cioccolatini

Può far male, crearti danno anche tradirti con l’inganno

Cambia parere in un momento e non puoi mai mostrar il tuo malcontento

Con uno schiocco delle dita lei ti può rovinar la vita

È brutta racchia e venale le studia tutte per farti adirare

Inventa morti, problemi e affanni tanto da spargere i suoi danni

Fà la carina e la premurosa e non tutti sanno che vuol solo una cosa

È furba è scaltra fà la maliarda e poi piagnucola come una codarda

Ti costringe nell’angolo e ti mette al muro ma non le si può rispondere la muso duro

Gioca d’astuzia e di sottigliezze per nascondere le sue nefandezze

Il suo piano è ben congeniato, riprendersi colui che si era allontanato

Non molla la presa l’astuta regina e crede di aver la preda ormai vicina

Non gioca d’azzardo ma più d’istinto perchè è convinta di aver già vinto

Non sà che il suo è un regno fasullo e che lui certo non è un citrullo

Di certo qualcosa ha subodorato ed è partita con un piano sbandato

Potrà anche rovinare un giorno vicino ma chi se ne importa se sarà a San Valentino

Certo è seccante e la pazienza è ormai quasi morta ma prima o poi uscirà per sempre da quella porta

Cadrà finalmente dalla sua poltrona e non avrà più neppure la corona

Felice sarà quel giorno che quel che ha fatto le farà ritorno.

Laura