Ti parlo


Ti parlo d’amore con ogni mio gesto

Ti racconto di me in ogni contesto

Ti spiego il mio cuore e la mia ragione

Ti dico che ti amo anche quando son di malumore

Ti parlo d’amore ogni momento

Perchè questo è tutto quel che sento

Laura

Annunci

Dolce notte


Dolce notte a te

che colmi la mia mente di pensieri

Dolce notte a te

che domani mi accompagnerai come ieri

Dolce notte a te

che fai sì che i miei sogni sian sereni

Dolce notte a te

che anche da lontano fai sì che mi giungano i tuoi pensieri

Dolce notte a te

che mi stringi forte nel tuo cuore

Dolce notte a te

che sei il mio grande amore

Laura

Tic tac


Tic tac, Tic tac

Il tempo è tiranno

Il tempo è inganno

Tic tac, Tic tac

Rintoccano i secondi con un suono noioso

Che mi entra nel cervello e non mi da riposo

Tic tac, Tic tac

Non misuro il tempo, io, non porto orologio

Lo voglio come mio alleato sopratutto quando son mogio

Tic tac, Tic tac

Spesso è troppo

E altre volte è volato

Non senti il rumore della sabbia nella clessidra

Quella sabbia silenziosa che misura lo stesso lo scorrere della vita

Tic tac, Tic tac

Come un oggetto prezioso e d’immenso valore

Il mio tempo lo regalo volentieri alle persone che ho dentro al cuore

Laura

Come orme sulla sabbia


È lì sul bagnasciuga che momentaneamente restano le impronte del nostro passaggio

Prima che l’onda biricchina arrivi a cancellarle

Son due paia di orme, parallele e vicine che proseguono in sintonia

Ecco quel che la vita ci riserva

Proseguire uno di fianco all’altro lasciando impronte al nostro passaggio

Qualcuno si ricorderà di noi e delle nostre impronte

Qualcunaltro le dimenticherà in fretta preso da altre onde

Ci sarà chi, da noi avrà solchi profondi nel suo cuore

Chi invece ci custodirà con amore

Ci sarà chi vivrà nella speranza di incrociare il nostro passaggio

E chi vorrebbe che fossimo stati solo un miraggio

Noi mano nella mano continuiamo il nostro cammino

Addentrandoci un poco verso il mare vicino

Laura

L’infinito


Infinito.

È quel che ha deciso il destino che ci ha unito

Infinito.

È l’amore che ci avvolge

Infinito.

È il pensiero che accarezza il tuo nome

Infinito.

È l’abbraccio anche quando i nostri corpi inevitabilmente devono separarsi

Infinito.

È l’orizzonte

Infinito.

È il cielo punteggiato di stelle

Infinito.

È ciò che non ha mai fine

Infinito.

Anche quando qualcuno vorrebbe dare a tutto una fine

Laura

Sai perchè?


Sai perchè io e te ci ritroveremo sempre?

Perchè a dispetto di tutto e di tutti

di chi ci vorrebbe separati

di chi ci da già per spacciati

di chi ha sperato che non c’incontrassimo mai

di chi preferirebbe che tra noi fossero solo guai

di chi ha goduto delle nostre schermaglie

di chi alitava malignità sulle nostre battaglie

di chi ha pregato che fosse tutta una finzione

di chi ha creduto che non fosse vero amore

di chi ha sentenziato che non sarebbe durata

di chi ha insinuato che fosse tutta una stangata

di chi ha provato a separarci

di chi ha tentato di disintegrarci.

Io e te qualunque cosa accada

sapremo sempre ritrovare la nostra strada

la strada che il nostro destino

ha stabilito per il suo cammino

Sai perchè ritroveremo la traccia?

Perchè sapremo stringerci tra le braccia

dove c’è il nostro porto sicuro

forti del nostro sentimento più puro.

Laura

Certi doni


Non ti ho prestato il mio cuore, te l’ho donato.

Non ti ho prestato la mia vita, te l’ho donata.

Non ti ho prestato i miei sentimenti te li ho donati.

Perchè te li sei conquistati con il tuo essere dolce, gentile, premuroso, presente, affettuoso, intrigante, misterioso.

Non ti ho prestato il mio tempo, te l’ho donato per condividerlo insieme a te.

E tu hai colto a piene mani i miei doni e li hai fatti tuoi.

Non ti chiedo di restituirmeli, un regalo non si dà mai indietro, ma ti chiedo solo di non abbandonarli mai sul ciglio della strada, o di deporli in un angolo di un cassetto dimenticandoti di loro.

Laura

Il mio cuore, la tua ancora


Se mi specchiassi ora nel mare in tempesta

Sarebbe come vedere il mio cuore immerso nel blu

Come vedere la tua anima che combatte contro le onde in cerca di un appiglio dove buttare la sua ancora

Ed è lì che troveresti il mio cuore, in quel mare in tempesta, in attesa di accoglierti per farti respirare

Per poi insieme volare su quell’isola di pace, dove il blu del mare ci circonderà di serenità.

Laura

Se potessi…


Se potessi ti porterei lontano

Se potessi ti prenderei per mano

Se potessi portarti con me a contare le stelle io sceglierei per te solo le più belle

Se potessi avere quella sfera di cristallo farei in modo che tutto questo non restasse in stallo

Se potessi avere dei poteri anche solo per un giorno toglierei tutta la cattiveria, l’astio e l’invidia che abbiamo intorno

Se potessi volare sù in cielo ruberei per te l’arcobaleno e chissà… forse avrei tutto per me un tuo sorriso sereno.

Laura

Nuovi orizzonti


L’eterno ticchettio del pendolo che scandisce i secondi che vanno

Passano lente le ore in questo mondo silente e solitario

Fuori il sole che brucia e tutto intorno è un concerto di cicale che gridano il loro tormento

Sono lunghe queste ore di attesa per ritrovarsi poi, ancora immersi in quei silenzi di pensieri e parole non dette

Un cliclo continuo di attese che sembra infinito, scandito da poche frasi messe qua e là

Passeranno questi momenti e porteranno via tutti i tormenti, e solo allora la vita riprenderà a scorrere come un ruscello allegro e prospero di nuovi orizzonti.

Laura