Hai mai scaricato un estratto


Cari amici lettori e blogger

Mi frulla nella testa una domanda:

Ma voi avete mai provato a scaricare gratuitamente le prime pagine dei miei romanzi?

A volte l’acquisto di un libro si basa sulla conoscenza dell’autore. Per cui, in questi caso, chi come me è un autore emergente, avrà sempre maggiori difficoltà nell’affermarsi.

Per questa ragione l’opportunità che mette a disposizione #Amazon di #scaricaregratis l’estratto, credo che possa dare una mano a farmi conoscere anche da chi è scettico.

Provare a leggere le prime pagine di ogni mio libro, può indirizzarvi verso il mio stile, introdurvi, dopo aver letto la trama, ad entrare nella storia, e scommetto che poi, non esiterete a passere all’acquisto. 😉

Una chance che in fondo non costa nulla e ogni mio libro è a disposizione di tutti.

Fatemi sapere… vi aspetto nei commenti

Laura

Pensiero della sera


A volte il colore del ricordo inizia a sbiadire tra le pieghe dei nostri pensieri, ma resta vivido laddove di rosso si tinge e pulsa.

Nel nostro cuore.

Laura

Ascoltando il tuo cuore la recensione di Carmen


TITOLO : Ascoltando il tuo cuoreAUTORE : Laura PariseGENERE : Romanzo ContemporaneoPOV : Terza PersonaPAGINE : 275 EDITORE : Autopublicazione su AmazonFINALE : Chiuso RECENSIONE Oggi vi parlo di Ascoltando il tuo cuore di Laura Parise, che ringrazio per avermi inviato il suo libro e iniziare la nostra collaborazione.La scrittura di Laura è molto semplice è […]

Ascoltando il tuo cuore

Ringrazio Carmen per la sua recensione e vi invito a fare un salto nel suo meraviglioso blog pieno di tantissimi altri libri da scoprire.

Laura

Creatività in cucina


#cucinacreativa
Chi di noi non ama i fagioli alla Bud Spencer?
Io ho pensato di servirli in maniera creativa e originale aggiungendovi degli spinaci e servendoli in coppette di pane fatte da me.
Ho preparato della pasta matta con la farina integrale e l’aggiunta del lievito di birra per far sì che rimanesse più morbido e assorbisse il sughetto dei fagioli. Ho lasciato lievitare fin quando non ha raddoppiato il suo volume. Poi ho foderato con la cartaforno una coppetta di vetro pirex capovolta sul tegame del forno. Stirato una palla di pasta della grandezza di una pizza, ma non troppo sottile ca. 1/2cm adagiata sulla coppetta e infornato a 200°C per ca 15 min. Fin quando non è risultata dorata.
E quindi ho servito ogni coppetta con all’interno i fagioli.

Che ve ne pare? Vi ispira?

Laura

Non buttare il pane raffermo


#ideedicucina
Scommetto che spesso vi capita di avere avanzi di pane raffermo, ma la scorta di pane grattuggiato è già più che sufficiente. Che fare allora?
Io ho fatto una prova e creato queste medaglie.
Gli ingredienti sono:
☆ Pane raffermo
☆Latte
☆ Semi di Chia
☆ Parmigiano grattuggiato
☆ Pecorino grattuggiato
☆ Pressemolo tritato
☆ Sale e pepe q.b.
☆ A piacere peperoncino tritato

Le dosi purtroppo non sono specifiche perchè non ho pesato il pane, che in realtà sarà stato ca. 100 g perchè ormai secco.

L’ho messo a bagno con 3/4 di bicchiere di latte e nel frattempo ho ammollato ca. 1 cucchiaio di semi di Chia in acqua tiepida fino ad ottenere una gelatina.
Ho sbriciolato bene il pane una volta che ha assorbito il latte, ed ho aggiinto la Chia 2 cucchiai di pamigiano e uno di pecorino, il peperoncino e il prezzemolo. Regolato di sale e fatto delle polpettine che ho adagiato distanziate su un foglio di cartaforno leggermente unto. Cotto poi a 200°C in forno ventilato per ca. 13 minuti rigirandole a metà cottura.

Vi và di provare?

Laura

Le recensioni sono importanti


🙄 Vorrei capire una cosa…

🤔 Ma chi scarica gratis i nostri libri, lo fà solo perchè non costano nulla, o perchè veramente interessati alla loro lettura?

🙄 Perchè a fine lettura non credo che lasciare un piccolo pensiero sia così faticoso…

🤔 O forse sì? 😥

😕 Sarebbe bello saperlo, perchè per noi che cerchiamo di emergere, le recensioni sono importanti ancor più delle vendite.🤷🏻‍♀️

Laura

#lerecensionisonoimportanti #scaricagratis
#Unlibropertutti
#booklovers
#leggiamo #leggere #autoriemergenti #autoriitaliani #romanzo #romanzorosa #romanzosportivo #romanzogiallo #leggeresempre #librichepassione #ioleggoperché #noileggiamo
#scrivere #amazon #kindle #scrivereperpassione #lettureserali #lettureamate
#amore #passione #sentimenti #vita #storieattuali #autoriself
#bookblogger #booklover

Una vita da scrittore


Su Instagram, per la rubrica #unavitadascrittore oggi ho raccontato cosa vuol dire per me scrivere, e lo condivido qui con voi amici blogger.


🖋 Io ho sempre amato scrivere, e già da ragazza abbozzavo storie e cercavo di mettere insieme un romanzo.
🖋 Con costanza e testardaggine ci sono riuscita, anche se di anni ne sono passati un bel pò, sopratutto per trovare il coraggio di dare al pubblico quello che raccontavo per me sulla carta.
🖋 Per me è molto più facile mettere su carta i miei pensieri che esporli a voce, e quando m’immergo nella scrittura entro veramente nel mio essere, mi scopro e mi rivelo.
🖋 Ho sempre amato raccontare nella mia mente storie, forse anche sognarle e sperare un giorno che si avverassero, perchè diciamocelo, dentro ai libri troviamo a volte quelle vite che non possiamo o non abbiamo il coraggio di vivere.
🖋 Lasciare che qualcuno possa leggere quanto la mia mente partorisce mi riempie di gioia e di orgoglio. Sento di aver fatto qualcosa di veramente speciale.
🖋 Scrivere è quella parte di me che non potrei mai accantonare.
🖋 Ed eccomi ora qui con tanti romanzi in vendita su #Amazon che aspettano solo che qualcuno li legga e li recensisca.

Laura

Woman’s Day


Ciao dolce principessa


Ti abbiamo amato dal primo momento e tu ci hai contraccambiato incondizionatamente. Ti bastava solo una carezza e il calore del nostro affetto.

Eri la nostra compagnia, e anche se impegnativa, una gioia infinita, un esserino peloso che cresceva a vista d’occhio, talmente dolce che per noi era una gioia dividere la casa con te.

Tu che appoggiavi il tuo bel musetto sulle mie gambe e mentre io leggevo o scrivevo riposavi beata lasciandoti accarezzare.

O t’intrufolavi dietro la schiena forse per sentire più calore o solo per dimostrare la tua presenza. Come se ce ne fosse mia stato bisogno. Eri costantemente nei nostri pensieri.

Ti lasciavi accarezzare, e cercavi in continuazione le nostre coccole, ripagandole con quello sguardo dolce ed espressivo che non aveva bisogno di parole.

A te bastava averci entrambi nella stessa stanza per accoccolarti serena sul tuo giaciglio.

Altrimenti mi aspettavi impaziente dietro la porta e quando arrivavo mi correvi incontro saltellando felice.

All’ora di pranzo o cena, ti accoccolavi sui miei piedi appena mi vedevi avvicinare ai fornell in attesa che ti dessi anche solo una briciola, e se io facevo finta di niente, tu, come ti avevo insegnato, alzavi la tua zampetta e me la porgevi guardandomi speranzosa.

Se combinavi qualche marachella e venivi sgridata, abbassavi lo sguardo e ti andavi a nascondere dietro il divano per poi uscirne pian piano tirando fuori quatta quatta il tuo bel musetto quasi a chiedere scusa.

Giocavi e correvi con me, ed eri buffissima quando con il tuo osso in bocca palleggiavi con entrambe le zampotte la tua pallina gialla.

Dolcissima ti lasciavi cullare e ricoprire nelle fredde notti d’inverno dalla tua adorata copertina. La tua sola presenza era una grande compagnia.

Ti piaceva quando la sera passavo sul tuo pelo lucente la salviettina che mi aveva struccato, annusavi e scodinzolavi come se anche tu avessi bisogno di essere struccata prima di andare a dormire.

Hai amato la prima neve, e felice giocavi con i fiocchi che ti lambivano il musetto, scorrazzavi saltellando in mezzo al manto bianco fin quando le tue zampette avevano freddo e allora ti fermavi sperando di essere presa in braccio.

Il tuo buongiorno era talmente dolce che mi rallegrava ogni inizio di giornata. Conoscevi tutti i modi per farti amare, e ci donavi il tuo amore senza nessuna pretesa.

Sei rimasta troppo poco con noi, il destino crudele ha voluto dividerci. Avevamo ancora tanto da darci reciprocamente. Tu nostra fedele compagna accoccolata accanto a noi ci regalavi momenti di spasso, di risate, di gioia.

Ora che sei volata nel paradiso dei cani, e tutto d’un tratto ci hai lasciati, sentiamo un vuoto immenso. Un sillenzio assordante.

Di te son rimasti solo i tuoi giochi, le tue foto e qualche pelo incastrato tra le trame di un maglione.

Riposa in pace mia piccola principessa pelosa.

Noi ti abbiamo voluto tanto bene e speriamo un giorno di poterti rincontrare.

Non ci sono parole che possano descrivere o spiegare l’amore, perchè l’amore è quel sentimento incomprensibile che ti riempie il cuore e l’anima senza che tu lo debba cercare. L’amore che si dona e si riceve è talemente prezioso che non bisogna sprecarlo mai, neppure per un istante.

Laura

Romy ha detto…


Repost Recensione

• • • • • •
Hello everybody!!! Oggi vorrei consigliarvi il libro di @lauraparise0 “Le avversità non fermano l’amore” che ringrazio tantissimo per avermi omaggiato della copia in digitale del suo romanzo e per la fiducia che mi ha concesso.

Trama: Jenny è una giovane adolescente di sedici anni con una gran voglia di vivere, ma la vita purtroppo non è stato molto generosa con lei, infatti è costretta a vivere su una sedia a rotelle perché affetta da SMA. A prendersi cura di lei ci pensa il suo dolce e premuroso padre, Kevin, che fa di tutto per non farle mancare l’affetto di una madre che li ha lasciati per preferire una vita molto più comoda e agiata. A scombussolare la quotidianità di Jenny e Kevin arriva Rachel, una giovane donna la cui vita è stata segnata dalla perdita della sua piccola bambina ma grazie a Kevin e Jenny, Rachel riprenderà la sua vita in mano e cercherà di eliminare le tante paure di Kevin verso la figlia in modo che quest’ultima possa vivere la sua vita.

Con la lettura di questo romanzo il lettore prova un graduale flusso di emozioni. Inizialmente si prova una grande tristezza per la sorte toccata ai tre protagonisti, andando avanti con la lettura questa lascia il posto alla rassegnazione perché ognuno accetta la vita che gli è stata data, poi subito dopo sopraggiunge l’empatia perché i protagonisti avvertono la sofferenza reciproca e infine la rinascita, perché ognuno rinasce grazie all’aiuto dell’altro, grazie all’amore che sboccia e che guarisce le ferite anche quelle più profonde.
È una storia di sopravvivenza.
È la storia di una madre che sopravvive per la perdita della propria figlia.
È la storia di un padre che sopravvive guardando la propria figlia malata costretta a vivere su una sedia a rotella.
Ma è anche una storia di guarigione, una storia in cui bisogna guardare la vita in faccia e proseguire a testa alta perché come dice il titolo del romanzo “le avversità non fermano l’amore” anzi le avversità rendono l’amore più forte e capace di affrontare qualsiasi difficoltà.
Personalmente consiglio a tutti la lettura di questo romanzo che permette di riflettere sul destino che la vita riserva ad ognuno di noi.
Romy 📚

Non posso far altro che esser felice per queste belle parole e ringraziare Romy

Laura