Futuro


Futuro non programmato, futuro non ancora ben certo, futuro non delineato.

Futuro prossimo, futuro remoto, futuro improbabile, futuro impossibile, futuro realizzabile.

Incognite che lasciano perplessi, ostacoli che sembran montagne alte e impossibili da scalare.

La mente può sognare, ma spesso la realtà può infrangere quei sogni.

Viaggiando insieme alla ricerca del nostro mondo e alla conquista dei nostri spazi.

Veleggiando insieme incontro ad un futuro non ancora dipinto, verso un mondo dove nulla è sbagliato.

Percorrendo insieme le strade del mondo godendo di ogni piccolo istante che ci viene concesso.

Il futuro sarà il nostro presente, non ci sarà bisogno di immaginare il domani, perchè ogni nostro oggi, sarà il domani che avevamo timore di programmare.

Insieme tutto si può.

Si può sognare, costruire, proseguire, fantasticare, inventare, anche solo riposare e godere di ogni sorgere del sole.

Non occorre conoscerlo prima il futuro, basta viverlo

Laura

Sai perchè?


Sai quando il sentimento è vero e puro?

Quando il bene è profondo e sincero?

Quando l’amore è più forte di tutto e di tutti?

Quando nonostante i litigi

nonostante le scenate

nonostante quelle parole dette per scagliare la rabbia che si ha dentro

nonostante la sincerità che a volte può far male

nonostante tutto…

Si ci ritrova ancora insieme giono dopo giorno.

Perchè devi sapere che l’amore, quello vero

ha una forza così grande

così potente

così insuperabile

così invincibile

che riesce a superare tutto.

Il dolore

la rabbia

le offese

le incomprensioni

le scenate

i malintesi

le delusioni.

Tutto diventa come schiuma che si dissolve senza lasciare traccia.

Se non fosse vero amore, le strade si dividerebbero dopo pochi scontri, ognuno getterebbe la spugna per navigare verso nuovi orizzonti.

Oggi come oggi è facile lasciar andare, smettere di lottare.

Ma se siamo davvero legati niente e nessuno potrà mai sciogliere quel nodo invisibile che ci tiene uniti.

Laura

Sbalzi


Ci son giornate che a volte si adattano perfettamente al nostro umore ballerino.

Un attimo esce il sole che illumina il nostro sorriso.

Un attimo dopo tutto si oscura, diventa nero e tuoni e lampi squassano il cielo.

Temporali e raggi di sole si alternano come il nostro umore.

Un pò come quando ti svegli con il sorriso pronto a goderti l’attimo speciale

e accade qualcosa che non ti fà calmare.

La gioia che ti illuminava gli occhi si spegne oscurata dal malumore

il sorriso svanisve sostituito da un broncio di dolore

l’ottimismo scompare facendo posto al più cupo pessimismo

e non ci son parole per far calmare tutto il tuo autolesionismo.

Quel che rendeva sereno il momento

si è trasformato nel solito tormento.

Come quando mentre tutto sembrava perfetto e il momento era speciale

tutto lì pronto da godere e assaporare.

Ecco che basta un piccolo commento, un cambio di programma inaspettato e sgradito che dentro di noi succede l’inaudito.

Si scatena il temporale, fulmini e saette potrebbero uscire dai nostri occhi, e scrosci di parole ostili dalle nostre bocche.

Non sò se ci sia qualche antico detto

ma pare che

sbalzi d’umore e sbalzi metereologici vadano a braccetto.

Laura

Ritorno al blog


Ciao a tutti,

vecchi e nuovi.

Chiedere se vi sono mancata mi imbarazza perchè ho quel brutto vizio di analizzare tutto, di credere a tutti e poi di rispondermi da sola

anche se non fosse così, chi vuoi che te lo dica?”

Così resto sempre nell’incertezza. Sarà vero, sarà per cortesia, sarà perchè…

Quindi evitiamo.

Oggi ritorno al blog dopo un periodo di disintossicazione da tutto quello che era social.

Avevo bisogno di staccarmi, forse proprio per capire se davvero qualcuno sentiva la mia mancanza…

“Ho avuto un solo riscontro, una persona soltanto che si è chiesta che fine avessi fatto”

Sì purtroppo per me, sono un’insicura cronica.

Sempre ipercritica, sempre alla ricerca di conferme, piena di dubbi, incapace di accettare falsità o mezze verità, mantengo sempre quel che prometto, ed esigo che lo stesso venga fatto a me, paranoica, ma non vanesia. Sono incapace di farmi un complimento da sola. Forse è solo perchè i complimenti li aspetto da chi invece non me li fà convinto che sia chiaro quel che pensa…

E invece no! Non è così, i complimenti, di qualsiasi genere, se sinceri, non sono mai abbastanza. Ma poi qualcuno potrebbe obbiettare che anche su quelli potrei avere dei dubbi…

Certo, ma se alle parole ne seguono i fatti, mi pare che ci sia ben poco da dubitare.

Insomma, questo mio periodo di pausa non mi ha affatto migliorata, sono tornata forse peggio di prima, pronta a ricominciare con i miei pensieri, le mie poesie e le mie storielle. E a tartassarvi con i miei romanzi.

A proposito, sono sempre in vendita su Amazon…

Laura

Ti parlo


Ti parlo d’amore con ogni mio gesto

Ti racconto di me in ogni contesto

Ti spiego il mio cuore e la mia ragione

Ti dico che ti amo anche quando son di malumore

Ti parlo d’amore ogni momento

Perchè questo è tutto quel che sento

Laura

La verità


Come la primavera effimera e bugiarda

che sà d’inverno ancora incombente

così è il mio animo

propenso allo sbocciare di un nuovo inizio

ma ancora incatenato al buio dell’incertezza

al tarlo del dubbio

e dell’insicurezza.

Bugiardo è il nostro tempo

che ci racconta di peschi in fiore

e ci ricopre di falsi raggi di sole

che poco riscaldano

perchè nascosti dietro lampi e nubi cariche di parole che devon celare

la verità delle bugie.

Laura

Cosa viene prima: depressione o dipendenza da smartphone?


Interessante studio, che secondo me può includere tutte le età, non sono necessariamente solo i giovani a sentirsi soli in questa società che ormai si riversa nei social e sugli smartphone per evadere dalla realtà
.

ORME SVELATE

I giovani che sono agganciati al proprio smartphone potrebbero essere a maggior rischio di depressione e solitudine, secondo un nuovo studio dell’Università dell’Arizona. Un crescente corpus di ricerche ha identificato un legame tra dipendenza da smartphone e sintomi di depressione e solitudine. Tuttavia, non è chiaro se la dipendenza dagli smartphone preceda tali sintomi o se sia vero il contrario: che le persone depresse o sole hanno maggiori probabilità di diventare dipendenti dai loro telefoni. In uno studio condotto su 346 adolescenti di età compresa tra 18 e 20 anni, i ricercatori hanno scoperto che la dipendenza da smartphone prevede rapporti più elevati di sintomi depressivi e solitudine, piuttosto che il contrario. L’aspetto principale è che la dipendenza da smartphone predice direttamente i sintomi depressivi successivi. C’è un problema quando le persone dipendono troppo dal dispositivo, cioè in termini di ansia se non lo hanno accessibile e lo usano a…

View original post 531 altre parole

Dolce notte


Dolce notte a te

che colmi la mia mente di pensieri

Dolce notte a te

che domani mi accompagnerai come ieri

Dolce notte a te

che fai sì che i miei sogni sian sereni

Dolce notte a te

che anche da lontano fai sì che mi giungano i tuoi pensieri

Dolce notte a te

che mi stringi forte nel tuo cuore

Dolce notte a te

che sei il mio grande amore

Laura

501 grazie


😳 E così sono arrivata a 501 persone che seguono il mio blog! In gergo internauta “Follower” 🤗 🤩

Ancora non ci credo! 😳

Mi par così incredibile che ci siano ben 501 persone che ricevono la notifica per ogni mio pensiero, ogni mia poesia, ogni mio racconto, ogni mia idea, e che aumentino sempre.

Cosa posso dirvi? Ad ognuno di voi dico un

Grazie!!!

Grazie a chi interagisce con un mi piace, a chi mi regala il suo prezioso tempo con un commento, a chi ancora sopporta la mia intrusione nella sua casella mail.

Insomma grazie a tutti voi, spero di non annoiarvi mai troppo.

Laura

Tic tac


Tic tac, Tic tac

Il tempo è tiranno

Il tempo è inganno

Tic tac, Tic tac

Rintoccano i secondi con un suono noioso

Che mi entra nel cervello e non mi da riposo

Tic tac, Tic tac

Non misuro il tempo, io, non porto orologio

Lo voglio come mio alleato sopratutto quando son mogio

Tic tac, Tic tac

Spesso è troppo

E altre volte è volato

Non senti il rumore della sabbia nella clessidra

Quella sabbia silenziosa che misura lo stesso lo scorrere della vita

Tic tac, Tic tac

Come un oggetto prezioso e d’immenso valore

Il mio tempo lo regalo volentieri alle persone che ho dentro al cuore

Laura