Tra i vicoli e le strade di Genova


Bacci Pagano una storia tra i caruggi

di Bruno Morchio

Mi son ritrovata a chiacchierare di letture gialle con un amico su Twitter, e lui da buon lettore (ma soprattutto da amante di Genova) mi ha consigliato questo autore che scrive giaĺli, che io non conoscevo. Non è Agatha Cristie e neppure Mary Higgings Clark, lui ha uno stile tutto suo, e credo che, è una mia opinione personale, anche i suoi lettori siano una fascia selezionata, gente di Zêna che ama leggere della sua città.

Ero curiosa e l’ho acquistato.

Devo dire che nel complesso mi è piaciuto, anche se la suspance ha lasciato un pò a desiderare. La trama in certi punti era troppo scontata.

Quello che mi è piaciuto davvero tantissimo, molto più della storia, è stato il viaggio che l’autore mi ha fatto fare tra le vie, e i quartieri della nostra Genova.

Sembrava di essere in sella alla vespa del protagonista, di girare insieme a lui tra le vie della città, di passeggiare con lui in mezzo ai caruggi, di entrare con lui nelle botteghe, di sentire il salmastro del mare, il burian che s’insinuava sotto i vestiti, il profumo della focaccia appena sfornata, quei termini che, chi abita a Genova, sente tutti i momenti, ogni giorno, ma chi, come me vive altrove, spesso si sorprende nell’ascoltarli o leggerli.

Se volete fare un giro per Genova anche voi con l’investigatore privato Bacci Pagano, e magari leggere un’intrigo dei giorni nostri (la storia è comunque molto attuale e diciamo anche plausibile) non vi resta che acquistarlo.

Secondo me, ne vale la pena.

Laura

Annunci

Resisti, insisti, esisti.


Resisti ai momenti duri, alle privazioni, alle cattive emozioni.

Resisti alle ardue prove della vita, a chi tenta in tutti i modi di farti credere che sia finita.

Insisti per ottenere quel che il tuo cuore desidera, quel che meriti di avere e non mollare.

Insisti ogni istante, sconfiggi le resistenze, fà che la tua tenacia abbatta le prepotenze.

Insisti per ogni tuo sogno, combatti allo stremo perchè solo tu sai quanto ne hai bosogno.

Non lasciarti convincere da inutili lusinghe, tu esisti e non hai bisogno di visti.

Esistono la tua persona, il suo cuore, i suoi bisogni, i suoi desideri e i suoi sogni.

Esiste un amore che ti viene donato, come esiste il tuo desiderio di esser compreso ed amato.

Laura

La più grande opera mai scritta


Il libro dell’amore e della nostra storia si arricchisce ogni giorno di pagine pregne di piccole attenzioni,

di baci e complicità,

di affetto e tenerezza,

di ti voglio bene non detti ma dimostrati,

di ti amo sussurrati dai nostri cuori.

Pagine e pagine che raccontano di noi,

delle nostre gesta,

delle nostre giornate scritte con il cuore e l’inchiostro dell’amore.

Non sarà un best seller perchè non avrà un editore ma

per noi sarà la più grande opera mai scritta.

Laura

Con te


Con te è sempre un terremoto di emozioni

Oggi un arrivo e domani stazioni

Con te ogni attimo è una continua mutazione

Gioia, tempesta, allegria e tenera sensazione

Con te la vita non è un solo momento

Ma mille attimi sempre in movimento

Hai mille progetti, hai mille pensieri

Tutti diversi e uguali a ieri

Con te non è mai tutto definito

Un momento sei qui, ed un altro sei partito

Partito non fisicamente

Perchè quella che viaggia è la tua mente

Con te vivo dolcezze infinite e a volte amarezze che sembran ferite

E poi in un attimo e senza preavviso

Mi stupisci e m’incanti con il tuo sorriso

Mi regali la cosa più preziosa del mondo

Il tuo grande amore sincero e profondo.

Laura

Tutto quello che hai nel cuore


Un incontro che poteva sembrare scritto dal destino, chi lo avrebbe mai immaginato? Non si aspettava certo di incontrarlo così l’amore della sua vita! D’inciampare così nella donna che gli avrebbe cambiato la vita…

Eppure era accaduto, si era ritrovato a leggere quelle righe, a guardare quella foto e il suo cuore aveva perso un battito, e poi un’altro ancora, fino a cominciare a martellargli in petto, sempre più velocemente, ad aumentargli la pressione e a fargli desiderare di incontrarla il più presto possibile. Ma come fare? Come poteva sperare che anche lei provasse i suoi stessi sentimenti, che si innamorasse di lui.

Gli scappava quasi da ridere per l’assurdità delle sue speranze. Eppure ne era certo, quella era la sua donna, la donna che lui aveva cercato da sempre. Non poteva essere altrimenti, sentiva nel suo cuore che lei, e solo lei, lo avrebbe completato.

Quante belle donne aveva incontrato in vita sua, alcune solo sfiorate, altre possedute, ma nessuna di loro aveva mai incatenato il suo cuore, nessuna di loro gli era mai entrata dentro come era accaduto con lei. C’erano stati amori giovanili, quelli che non si dimenticano e ti restano dentro, ma erano amori diversi, freschi, quando ancora la vita ti ha solo sfiorato… Questo che sentiva di provare ora, era qualcosa di assolutamente unico. Un tempo si preoccupava dell’aspetto esteriore, ma la confezione non sempre è all’altezza del contenuto e viceversa. Ora quello che gli importava davvero era tutto quello che c’è nel cuore!

E lei nel cuore aveva tanta dolcezza, tanto amore da dare, tanta bontà… Lui lo aveva intuito da subito, e poi… quando aveva iniziato a parlare con lei, e ad ogni conversazione cresceva in lui la consapevolezza, di aver trovato la sua anima gemella.

Non poteva essere altrimenti. Ma lei, era restia, si ritraeva, non si lasciava andare, e lui aveva il terrore folle di perderla, voleva esserle sopratutto amico, confidente, starle vicino in qualsiasi modo, si sarebbe accontentato anche di non averla, forse… era abituato a dare mai a ricevere; e ora si sentiva già fortunato così… gli sembrava di aver ricevuto un regalo inestimabile, ma…

Aveva continuato a corteggiarla con dolcezza, con delicatezza senza mai esagerare. Temeva di vederla scappar via. Si era aperto a lei come forse non aveva mai fatto in vita sua con nessun altro, le aveva non solo regalato il suo cuore, ma la sua anima, il suo essere. E questa sua tenacia, questo suo desiderio di farsi conoscere ancora prima di incontrarsi, quel suo essere dolce, gentile, romantico, a volte ruvido, ma sempre sincero e con il cuore in mano, pian piano l’aveva conquistata.

tumblr_oncv7qfDBp1vlvytto1_500Il destino con lui fino ad allora non era stato generoso, ma adesso non poteva far altro che ringraziarlo per avergli fatto questo dono.

by Laura

Dedicata a te


Sarà che quando ti penso tutto il resto non ha senso

Sarà che quando ti guardo tutto il mondo scompare

Sarà che quando mi stai accanto è tutto così speciale…

Sarà…

Dici che potrei contagiarti?

Laura

(Il cuore sà quando non deve più cercare)

Ve lo ricordate?


Con enorme piacere, oggi ho ricevuto questi complimenti da un nuovo acquirente e lettore del mio romanzo 4-You only the best – Riflessi di noi

Voi ve lo ricordate ancora questo libro?

È stata la causa principale dell’apertura di questo blog…

Questo romanzo mi ha dato tanto, e ancora continua a darmi soddisfazioni.

Laura

Pagina 99 “Ascoltando il tuo cuore”


“…possibilità di vederlo, tanti meno lui si fece vivo con lei. Continuare a fingere di star male, non le andava, così come non le andava di incontrare Giulio e i suoi amici. Non che ci fossero molte alternative, decise di farsi trovare ancora a letto quando Giulio venne a prenderla. Benchè non soffrisse di male alcuno, aveva ugualmente gli occhi segnati dalla notte insonne ed il colorito pallido, quindi provò a convincere il fidanzato ad uscire lo stesso con gli altri senza di lei.

– Tu fa come era stato organizzato, va con i tuoi amici e fate un bagno anche per me

– Giada, lo sai che mi farebbe piacere stare con te, farti compagnia

– Non serve che tu stia rinchiuso con una così bella giornata. Va pure, io… è meglio che dorma un pó, stanotte non sono riuscita a chiuder occhio, tu qui non puoi fare niente, e poi non resto sola…

“Purtroppo!”

L’avrebbe tanto preferito! Anzi avrebbe voluto potersi andare a rinchiudere nel suo appartamento e piangere finchè ne aveva voglia, mentre lì a casa non si poteva neppure sfogare per non dover poi trovare una qualche spiegazione plausibile.

Giulio aveva insistito a lungo, ma alla fine era riuscita a persuaderlo ed aveva passato la domenica a letto rispondendo di tanto in tanto a qualche sms che Giulio, sempre molto premuroso, le mandava. Se avesse potuto lo avrebbe strozzato, perchè ogni volta che sentiva il trillo del cellulare il cuore le perdeva un colpo, guardava ansiosa il display nella speranza che si trattasse di Davide e puntualmente restava delusa.”

Lo trovate in vendita solo su Amazon

Laura

Donare


Se mi fosse concesso mi vorrei sdoppiare

Porre in un cassetto quella parte di me legata al cuore e lasciarla li a macerare

Lasciar volare libero quel che resta di me

Che poi molto non è!

Se mi fosse concesso vorrei volare

Salire sù in alto al di sopra di tutto

Per osservarmi con occhi severi

Vedere cosa mi rende quella che sono oggi ed ero ieri

Capire cosa potrei dare ancora in dono

Ci ho provato, ho dato il mio cuore, la mia anima, la mia vita

Ma a quanto pare non sempre è servita

Non chiedo lune, diamanti o ricchezze infinite

Ma solo dolcezza, amore e rispetto

Non sono egoista di me do tutto

Mi accontento di poco ed è forse questo il mio più grande errore

Donare e donare sempre con infinito amore

Laura

Ti sento ogni notte


Anche se non è il mio mestiere quello di recensire, se un libro mi piace, devo per forza dirlo!

E ora, non posso fare a meno di complimentarmi con la nostra blogger Cuoreruotante per il suo secondogenito:

Ti sento ogni notte

Titolo che, devo dirlo, all’inizio mi aveva un pò deviato… Ma Maida è sempre sorprendente con i suoi racconti, ci coinvolge con i suoi scritti, non soltanto nei post, ma anche nei suoi romanzi.

Ho letto tutto d’un fiato questo suo lavoro, con le intense storie d’amicizia tra Carol e Sabrina e Rhyan e Walter. Amicizie così forti e genuine che tutti noi desidereremmo avere.
Ma in questo scritto c’è molto di più. Un intreccio ben congeniato tra i vari personaggi. Uno zio pieno di saggezza, la descrizione di alcuni punti di Dublino che è una città meravigliosa, di alcune usanze delle quali ignoravo l’esistenza, la sofferenza di tutti i giorni, l’amore per il proprio lavoro, i conflitti interiori e familiari, termini sportivi mai sentiti in vita mia… (ma io e le palestre siamo come l’acqua e l’olio…) e infine, ma non per ultimo, l’amore!

Molto bella l’idea di inserire una citazione ad ogni inizio capitolo.

Che dire ancora, se non brava alla nostra amica autrice che ha condensato nel suo racconto molti spunti su cui riflettere?

Io l’ho letto. Ora tocca a voi.

Lo trovate su Amazon

Laura