Ricomincio dai Libri


Il titolo l’ho preso in prestito dalla nuova fiera a cui parteciperò prossimamente, ma devo dire che mi piace proprio… Magari non tutti voi avrete la possibilità di venire a visitarla o di girare in questa

hqdefault
Dopo le prime edizioni a San Giorgio a Cremano “Ricomincio dai Libri”, la fiera del libro per quest’anno cambia città e arriva a Napoli. Andrà in scena dal 29 settembre al 1 ottobre prossimo nella Sala del Lazzaretto (ex Ospedale della Pace)

meravigliosa sala che ora vedete vuota, ma che presto si riempirà di gente e sopratutto di libri…

Non sono mai stata prima in questo luogo, non lo conosco personalmente e ho preso la foto da internet, perciò mi lascerò incantare dall’atmosfera sin dal momento del mio ingresso… ma sono certa che mi emozionerà come la fiera di Torino.

Sarà ovviamente differente, forse più raccolta, più familiare, più caratteristica, ma non per questo meno importante, e lì incontrerò ancora una volta i miei colleghi e amici. Mi farò conoscere, spero, anche dalla gente comune, perchè in fondo sono una straniera che si è intrufolata lo scorso anno nella casa editrice napoletana Le Parche Edizioni con il suo libro e ha poi continuato il suo cammino con altri due volumi di cucina e ha in serbo altre avventure con Marco Bartiromo un uomo e un editore che merita un plauso enorme per tutto il lavoro che svolge, tutta la passione e la dedizione che mette per promuovere noi, autori sconosciuti ai più. Io approfitto di questa occasione nella sua terra, tra il suo pubblico di presentarmi in qualche modo, perchè da quelle parti ancora nessuno sà chi io sia…

Rdl

Certo sarà piacevole se qualcuno di voi lettori del mio blog vi trovaste da quelle parti e passaste a trovarmi… io per ora, son qui solo per mettervi a conoscenza di questa iniziativa lodevole e pregevole, che spero abbia un grandissimo successo.

In attesa che arrivi la data fatidica… vi lascio il mio saluto

Laura

Unbenannt

 

 

Annunci

Io leggo, scrivo e festeggio…


Non me ne sono neppure accorta, eppure… è già passato un anno!

Volato direi… se non me lo avesse ricordato WordPress non ci avrei fatto caso, ma visto che ormai tutti ci avvisano di tutto… beh, non mi resta che festeggiare con voi che mi seguite, e sopportate da un anno intero e ringraziarvi per tutte le volte che passate da queste parti.

Essere finita in questa avventura non è che non mi abbia comportato qualche scompenso e malumore da parte di chi vive con me, spesso non è facile far capire a chi non ama leggere e scrivere che questa è una valvola di sfogo come potrebbe esserlo per chi invece fà jogging, gioca a calcetto, o fà qualche altro tipo di sport. Però visto che l’idea di aprire un blog me l’ha fatta venire il mio editore con il lancio del primo libro… devo per forza lasciare a voi un regalo… eccovi un piccolissimo estratto del mio libro…

4-You only the best – Riflessi di noi pagina 145

…all’università, cosi in questo modo anche tu non ti dimenticherai mai di me”.riflessi-di-noi
Rimase senza parole ma non commentò. La guardò
sorridendo e annuendo, ma niente, neppure una sillaba uscì dalla
sua bocca se non un semplice:
“Grazie”.
Amanda, un po’ delusa, avrebbe voluto sentirsi dire:“Non ho bisogno di niente per ricordarmi di te”.
Lei era una romanticona, parlava tanto e diceva sempre anche
troppo, mentre lui era certamente avaro di parole e in quanto a
romanticherie, assolutamente tirato, giusto un tantino, quel poco
che basta…
A quel punto non sapeva più cosa di dire e come comportarsi,
temeva di esser esagerata in tutto quello che faceva:
“Mac”.
“Uhmmm.” Rispose lui continuando a succhiare la caramella
che ormai si era staccata dal bastoncino.
“Sii sincero con me”.
Fece una piccola pausa per prender coraggio mentre lui alzò
lo sguardo verso di lei.
“Se la mia esuberanza, le mie effusioni e il mio dire sempre
quello che mi passa per la testa ti danno fastidio, ti prego
dimmelo, cercherò di cambiare…” fece una smorfia, “cercherò di
esser più… come dire, professionale”.
Lui le rivolse uno sguardo confuso, scuotendo leggermente il
capo e aggrottando la fronte le disse:
“No, perché dovresti cambiare?”…

e tanto per tartassarvi ancora un pò… voi che siete dalle parti di Genova, se volete acquistare il mio libro in libreria, lo troverete qui a Nervi, in via Marco Sala 13

Ciao a tutti e buona serata

Laura

 

Ricapitolando in video…


 

 

 

 

 

Un grazie a tutti coloro che hanno già letto il mio libro, e un grazie in anticipo a chi si farà tentare da queste immagini

Laura

FB_IMG_1480627027388

Ricette semplici per tutti nella mia raccolta


E da oggi ho finalmente tra le mani i miei due volumi… 
Ricette semplici, ricette casalinghe, ricette che hanno dietro una storia… perchè cucinare è comunque un atto d’amore

Disponibili sul sito http://www.leparchedizioni.com oppure nel 

Mondadori Bookstore – Libreria Mondadori NAPOLI – CAMPI FLEGREI

Grazie di ❤ a tutti coloro che saranno interessati 

Laura 

Torta/crostata alle more


Dai sù che ce ne sono a bizzeffe ora! Bisogna approfittarne… son belle son buone, son preziose, leggete un pò qui…

Proprietà e benefici delle more

Come tutti i frutti di bosco, contengono antocianine e flavonoidi, due sostanze antiossidanti. Le more sono, inoltre, diuretichedissetanti e depurative.

Grazie alla loro azione aiutano a mantenere pulite le arterie e sono dunque valide alleate della prevenzione cardiovascolare. Sono piuttosto ricche di fibra e quindi contribuiscono al buon funzionamento dell’intestino.

Le more contengono acido folico e aiutano a regolare i livelli di omocisteina, due sostanze importantissime soprattutto durante la gravidanza. Una carenza di acido folico e una quantità elevata di omocisteina nei primi mesi di gestazione possono infatti causare danni anche molto gravi al feto.

Sono ricche di vitamina C e contengono una discreta quota divitamina A.

A me piacciono tantissimo e ogni anno dal mio rovo coltivato personale, e senza spine ne raccolgo tantissime

tipo oggi… da poter fare tanta di quella marmellata che mi dura per tutto l’arco dell’anno! Quest’anno poi, sono veramente cariche, non sò se dipende alla elevata temperatura, se è l’annata buona o cosa, fatto stà che ne stò raccogliendo moltissime. E così mi son inventata questa crostata morbida e poco calorica. Leggete un pò e ditemi se vi ispira…

Ingreditenti per una teglia da crostata20170805_124153-1

Impasto:

1 uovo intero

30 g di burro

230 g di farina

50 g di zucchero (se di canna meglio)

125 g di yogurt greco

1/2 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio

2 g di lievito per dolci

la punta di un coltello di bicarbonato

un pizzico di sale

Copertura:

350 g di more

100 g di zuccheroLogo cucina Laura (1)

1 bustina di zucchero vanigliato

1 cucchiaio di succo di limone

 

Impastate tutti gli ingredienti formate una palla (la pasta risulterà leggermente appiccicosa e morbida quasi come quella della pizza) avvolgetela nella pellicola e ponetela in frigo per ca. 30 minuti. Nel frattempo sciacquate le more, mescolatele con gli zuccheri e il succo di limone e mettete a macerare in frigo.

Tirate fuori la pasta e stendetela su un foglio di cartaforno aiutandovi con le mani leggermente unte di olio. Foderate tutta la teglia. Versatevi sopra il composto di more e infornate in forno ventilato a 200° C per circa 20 / 25 minuti o fin quando la vostra torta/crostata avrà assunto un bel colore dorato.

Servire fredda.

Come torta non è dolcissima, se preferite potete spolverizzarla di zucchero a velo prima di servirla. Io la preferisco senza, ma i gusti son gusti. 😉

Buon appetito. Attendo commenti, critiche, o quanto preferite…

Laura

40ea61a19cbce996e8396f716681418dhttp://www.leparchedizioni.com

Finite le vacanze non si pensa più alla dieta


Ora siete impegnati lo sò,

Logo cucina Laura (1)

 non avrete tempo di dedicarvi alla cucina, e anche se il tempo ci sarebbe, bisogna pensare alla linea… siamo quasi tutti a dieta, ma dopo… beh, dopo è tutta un’altra cosa, e allora…
organizzatevi in tempo, ordinate già ora i miei volumi di cucina, li troverete così pronti a darvi una mano al vostro rientro dalle vacanze.
Per il volume 1 cliccate qui:
Per il volume 2 cliccate qui:
Buon Appetito! 😋
Laura40ea61a19cbce996e8396f716681418d

L’amore si porta in vacanza…


Avete già deciso quale libro porterete in vacanza?
Io vi consiglio una bella storia d’amore…

4- You only the best – Riflessi di noi 

2017-07-25 14.02.06

Ce la farà Amanda a far sciogliere definitivamente tutte le riserve a Mac… che metodo userà?

20170725_135825.jpg

Non vi resta che acquistare il libro e seguire le loro vicende

www.leparchedizioni.com
https://www.amazon.it/Riflessi-noi-4-you-only…/…/ref=sr_1_3…

e se non volete portar con voi il peso del volume, scaricatelo in formato elettronico su:

https://sellfy.com/p/qwFx/

Buona lettura e buone vacanze a tutti

Laura

 

https://leparchedizioni.wordpress.com/2017/07/25/13-libri-da-leggere-sotto-lombrellone

Semifreddo alle pesche


Avevo voglia di qualcosa di fresco, e siccome non posso fare solo la cura del gelato, ho pensato di cambiare un pò. Mio figlio ha portato a casa un liquore alla pesca, io avevo comprato delle bellissime pesche… il mascarpone c’era… idea!!

Tranquilli, è velocissimo e facilissimo!

Ingredienti:948a8962-af5f-487e-9f9c-1f27b0f1e6d8

250 g di mascarpone

3 pesche

2 cucchiai colmi di zucchero

3 fogli di colla di pesce11913

1 bustina di zucchero vanigliato

Biscotti Savoiardi o Pavesini

Liquore alla pesca

 

Procedimento:

Sbucciare le pesche e metterle nel frullatore con lo zucchero vanigliato e un cucchiaio di liquore.  Azionare e ridurre la frutta in purea. Mettere a mollo la collaLogo cucina Laura (1) di pesce in acqua fredda. Montare con la frusta il mascarpone e lo zucchero, unire la polpa di pesca tenendone da parete due cucchiai, e mescolare bene. Strizzare la colla di pesce e metterla a sciogliere sul fornello in un pentolino con un  cucchiaio di liquore. Unirla alla crema e mescolare energicamente in modo da non far formare grumi.

Foderare un tegame dal bordo alto con la pellicola trasparente, (io ho usato uno da sufflè del diametro di 17 cm) Bagnare i biscotti Savoiardi o Pavesini (con i Pavesini è meglio, ma oggi non avevo altro) in una miscela di acqua e liquore e foderare fondo e pareti del tegame. La dose del liquore è a discrezione. Versare la polpa di pesca tenuta da parte sui biscotti e ricoprire con la crema. Riporre il dolce in freezer per almeno due ore prima di servire.

IMG-20170722-WA0009

40ea61a19cbce996e8396f716681418d

Per ulteriori ricette, potete sempre consultare i miei volumi di cucina 🙂

La mia cucina Vol. 1 e Vol. 2

Adoro i limoni


Il limone con il suo sapore agre e pungente, il suo succo aspro e dissetante. Io lo amo! Potrei organizzare la mia giornata culinaria con questo ingrediente di base.

Iniziando con una bevanda a base di limone e zenzero, fresca d’estate, o una calda tisana d’inverno. E poi proseguire con… a colazione: marmellata di limoni su pane integrale, a pranzo: tagliatelle al limone, a merenda: plumcake al limone, a cena: filetti di pesce al limone, e come dessert… ce ne sono infiniti… io ho ideato questo

Tiramisù al limoncello 20170629_191930

Ingredienti:

250 g mascarpone

250 ml panna da montare semigrassa

3 cucchiai di zucchero a velo

1 limone non trattato                                         Logo cucina Laura (1)

Biscotti savoiardi

Liquore limoncello

Alcune gocce di essenza di limone

1 bustina di zucchero vanigliato

Cioccolato bianco in scaglie

Nella planetaria montare il mascarpone con gli zuccheri, la panna e la buccia del limone grattuggiata fin quando si avrà una crema ben soda. Mescolando delicatamente aggiungere alla crema due cucchiai di succo di limone e qualche goccia d’essenza di limone. Ovviamente a piacere.

Preparare un emulsione di limoncello, il restante succo di limone e acqua. (Io ho fatto 50 e 50 di acqua e limoncello, ma se lo preferite più liquoroso, a voi la scelta) bagnare i savoiardi nel liquido ottenuto possibilmente solo dalla parte della crosta di zucchero. (Ma questa è un’altra scelta di gusti. A me non piacciono troppo inzuppati) formare il primo strato di biscotti, ricoprire con metà crema, formare un secondo strato di biscotti e ricoprire con la restante crema. Decorare con cioccolato bianco in scaglie. Tenere in frigo almeno 4 ore prima di servire.

Se lo fate il giorno prima è ancora più buono, e se proverete la mia ricetta, fatemelo sapere… è una nuova ricetta per voi, non si trova nei miei nuovi libri La mia cucina vol. 1 e vol.2 ma potrebbe invogliarvi all’acquisto….

Buon appetito

Laura 40ea61a19cbce996e8396f716681418d

Scrivere è…


nonA-cosa-serve-scrivere-600x338

 

C’è chi lo ritiene un dono snoopy

chi un modo di comunicare quando le parole son lì sulla punta della linua ma non escono dalle labbra

chi un modo per perder tempo

chi lo deride e pensa che sia solo un buffo modo per nascondersi

chi non lo considera come un’arte

chi invece ne fà una ragione di vita

chi non aspetta altro per mettere nero su bianco le proprie sensazioni, i propri pensieri

e chi non è capace di farlo

chi lo usa perchè si sente dentro la voglia di condividere

imageschi si affida alla penna altrui per metter insieme i suoi pensieri confusi

chi non riesce a far passare giornata senza aver messo almeno due righe su un foglio

 

chi piuttosto che mettersi a scrivere preferisce lasciar perdere e tenersi tutto dentro

…………

ci son tanti modi per interpretare lo scrivere, ci son mille modi per scrivere, anche sgrammaticato, anche in modo maldestro e disordinato, l’importante è farlo, è condividere!

Scrivere è…

dare agli altri un pò di se stessi

Scrivere è…. Amore

Laura