Torno in cucina…


Siccome non si vive di solo amore, ma ogni tanto bisogna anche pensare alla pancia, vi regalo questa mia ricettina…

Involtini ripieni su letto di spinaci

Ingredienti:

4 fettine di vitello sottili
100 g di carne macinata
400 g di spinaci
15 g di funghi porcini secchi
1 fetta di scamorza alta 1,5 cm
Pane grattugiato
Sale e pepe
Noce moscata
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiai di vino bianco
Brodo vegetale q.b.
Peperoncino

Pulire gli spinaci. Battere le fettine, salarle e peparle leggermente. Mettere a mollo i funghi in acqua calda.
Scottare 100 g di spinaci.
Adagiare qualche foglia di spinacio sulle fettine. Tritare il resto insieme ai funghi.

Mescolare le verdure con la carne, salare pepare e aggiungere una grattugiata di noce moscata.
Dividere il ripieno sulle fettine di carne, tagliare la scamorza in 4 bastoncini e porli sopra il ripieno, quindi arrotolare le fettine.

Passare gli involtini nel pangrattato.

Rosolare da tutti i lati gli involtini in due cucchiai di olio, sfumare con il vino bianco e aggiungere qualche cucchiaio di brodo per portare a cottura. Ca 20 minuti. Far cuocere coperto.

In una padella riscaldare il restante olio con lo spicchio di aglio schiacciato e il peperoncino. Unire gli spinaci e portarli a cottura. Regolare di sale.
Suddividere gli spinaci nei piatti da portata e adagiarvi sopra un involtino.

Buon appetito.

Laura

Annunci

Carciofi che bontà


È il periodo… bisogna approfittarne, il carciofo non solo è buono, ma ha tantissime proprietà…

I carciofi sono ortaggi utili per il fegato, che aiutano ad eliminare le tossine e favoriscono la diuresi, hanno anche un effetto positivo sul sistema cardiocircolatorio in quanto si tratta di un alimento ipocolesterolemizzante. Rappresentano una vera e propria miniera di principi attivi e vantano particolari virtù terapeutiche. Hanno pochissime calorie, sono molto gustosi ed hanno molte fibre, oltre ad una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio.

Per cui… essendo anche piuttosto versatili, potrete come me, sbizzarrirvi in cucina con le tante ricette a disposizione.

Ecco un mio personale spunto.

Carciofi ripieni

Ingredienti:

2 carciofi (tipo mammole)
1 ciuffo di prezzemolo
3 acciughe sott’olio
1 cucchiaio di pinoli
50 g di ricotta
1 cucchiaio abbondante di parmigiano
1/2 cucchiaio di pangrattato
1/2 cipolla
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di vino bianco
Sale e pepe
1 cucchiaio di olio d’oliva
Brodo vegetale q.b.

Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne e le punte, pareggiare la base in modo che rimanga dritto. Pulire i gambi dalla parte dura esterna e tagliarli a tocchetti.
Immergere i carciofi e i gambi nell’acqua e limone.

Tritare la cipolla e metterla a rosolare con lo spicchio d’aglio e un cucchiaio di olio d’oliva in una pentola non troppo grande, ma dai bordi alti.
Tritare il prezzemolo con i pinoli e le acciughe. Mescolare il trito con la ricotta, il parmigiano e una macinata di pepe.
Allargare le foglie dei carciofi e riempirle con il composto. Spolverizzare con il pangrattato.

Adagiarli nella pentola, aggiugere i gambi e far insaporire. Versare il vino alla base dei carciofi, far evaporare e unire quindi il brodo fino a metà pentola sempre facendo attenzione a non bagnare i carciofi da sopra. Coprire e far cuocere almeno 30 minuti.

Aggiungere brodo se necessario fino a che i carciofi saranno teneri. Servire caldi

Buon appetito

Laura

È un polpettone


Ci son modi e modi di fare il polpettone di carne… ripieni differenti a seconda dei gusti… chi lo cuoce nella salsa di pomodoro, chi al forno… questo è il mio:

Ingredienti:

300 g di carne macinata mista
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 peperoni corna di bue (+ altri 3 per il contorno)
1 zucchino
100 g di scamorza bianca tritata
1/2 cipolla
1 sottiletta
2 cucchiai di olio d’oliva
Pangrattato q.b.
Prezzemolo tritato
1/2 dado vegetale
Paprika dolce
Sale e pepe

Arrostire i peperoni e pulirli lasciando le falde di due peperoni intere.
Impastare la carne con l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo, la paprika, sale e pepe, e il pangrattato q.b. per ottenere un impasto compatto. Poggiare l’impasto di carne su un foglio di cartaforno, ricoprirlo con della pellicola e con il metterello tirare una sfoglia alta ca 1 cm. Eliminare la pellicola.
Cospargere con la scamorza tritata, adagiarvi le falde di peperoni e sottili fettine di zucchino ottenute con il pelapatate. Porre al centro la sottiletta divisa a metà.
Salare e pepare e con l’aiuto della cartaforno arrotolare il polpettone. Con le mani unte di olio far combaciare bene tutte le parti.
Scaldare la padella con il restante olio, porre il polpettone a rosolare facendolo girare da tutti i lati. Unire quindi la cipolla affettata, il dado sbriciolato e il restante zucchino tagliato a tocchetti. Bagnare con un dl di acqua tiepida e far cuocere a fuoco moderato con coperchio per ca 30 minuti rigirandolo delicatamente di tanto in tanto. Se si asciugasse troppo aggiungere man mano un pochino di acqua.
Servire con i restanti peperoni arrostiti conditi con un filo d’olio, sale, pepe e origano.

Buon appetito

Laura

Dice il saggio…


Al contadino non devi far sapere…

Quant’è buono il formaggio con le pere!

Anche se credo che ormai lo sappia già da un pezzo 😂😂😂

Oggi…

Risotto con pere, formaggi e semi di zucca

Ingredienti:

280 g di riso per risotti

1/2 cipolla bianca

Brodo vegetale

20 g di burro

2 sottilette

150 g di formaggetta di pecora

2 pere

60 g di parmigiano grattugiato

Sale e pepe q.b.

Due cucchiai di semi di zucca

Far imbiondire la cipolla tritata nel burro (io aggiungo un pizzico di sale e pepe che contribuisce ad ammorbidirla e ad appassire meglio) unire il riso e farlo tostare. Proseguire la cottura aggiungendo brodo vegetale q.b. come per un normale risotto.

Nel frattempo pelare le pere. Tagliarle a fette e poi a piccoli quadretti avendo cura di tenere qualche fettina da parte per la decorazione.

Tagliare a piccoli quadrettini il formaggio di pecora.

Quando al riso mancheranno ca. 4 minuti di cottura, aggiungervi i quadrettini di pera e formaggio.

Regolare di sale e portare a cottura.

Aggoungere quindi le sottilette e togliere dal fornello. (Per far sciogliere le sottilette basta coprire per un minuto la pentola)

Per completare la mantecatura aggiungere il parmigiano e una generosa macinata di pepe nero.

Impiattare e decorare con le fettine di pera e i semi di zucca.

Buon appetito

Laura

Consiglio di babbo natale


Alla ricerca del regalo perfetto…

E Babbo Natale ha sempre ragione 😉

Un #libro lo si può acquistare comodamente da casa… Qui

Crêpes di stagione


Oggi ho deciso di coccolarmi…

Ho preparato un piattino speciale, veloce ma di grande effetto!

Ingredienti:

Per le crêpes

1uovo
35 g di farina 00
120 ml di latte
Sale
1/2 cucchiaino di olio d’oliva
Burro q.b.

Per il ripieno:

150 g di zucca
10 g di funghi porcini secchi
150 g di funghi freschi a piacere
1/2 cipolla piccola
1 spicchio d’aglio
15 g di burro
Sale, pepe, noce moscata
Prezzemolo tritato
Sottilette

125 g di panna ai funghi

Ho preparato la pastella per le crêpes e l’ho lasciata riposare ca. 30 minuti.
Messo a bagno i funghi con acqua calda.
Tritato la cipolla e fatta rosolare con il burro e lo spicchio d’aglio schiacciato (poi l’ho tolto).
Pulito la zucca e tagliata a piccoli cubetti. Pulito e affettato i funghi. Ho unito le verdure e i funghi ammollati in padella e fatto ben insaporire. Aggiunto sale e pepe, e ho sfumato con un pò di acqua dei funghi e portato il tutto a cottura. Alla fine ho aggiunto il prezzemolo tritato tenendone un pochino da parte e una grattuggiata di noce moscata.
Nel frattempo ho cotto le crêpes in una padellina unta con un pochino di burro.
Ho adagiato mezza sottiletta su ogni crêpes e suddiviso le verdure. Arrotolato. Posto i cannelloni nella stessa padella dove ho cotto la zucca e i funghi. Ricoperto con la panna, il restante prezzemolo e una macinata di pepe.
Chiuso la padella con un coperchio e fatto ridurre la panna. Volendo potete passarle in forno a farle gratinare, in tal caso aggiungete un pochino di formaggio grana grattugiato.

Buon appetito

Laura

Acquisti natalizi


Avete già organizzato il tour de force degli acquisti natalizi?

Siete di quelli che preferiscono farlo in internet comodamente seduti a casa davanti al computer o sulle App del cellulare, oppure preferite girovagare per negozi con la speranza che l’offerta delle vetrine vi faccia accendere la classica 💡? 

Io ovviamente mi permetto di consigliarvi l’acquisto di libri per tutte le categorie di parenti, amici e conoscenti e vi lascio qui sotto i link per acquistare uno o più di romanzi d’amore oppure uno o più volumi di ricette culinarie. 

Grazie a tutti e buoni acquisti

Laura

4-You only the best – Riflessi di noi
Believe in your dream 4-ever – Il nostro sogno
 


https://www.leparchedizioni.com/product-page/la-mia-cucina-vol-1

https://www.leparchedizioni.com/product-page/la-mia-cucina-vol-2

Compagni di viaggio


Un libro è un compagno di viaggio ovunque tu stia andando…

Leggere è fantasticare, immergersi nelle vicende a volte profonde a volte ilari, a volte tristi dei protagonisti.

Un libro è anche un compagno che non ti fà sentire sola

Ti racconta silenziosamente la sua storia

Ti aiuta a superare i momenti bui della vita o le giornate lunghe e solitarie

Non urla e non si adira

non ti chiede nulla se non di essere sfogliato

non pretende che tu lo comprenda guardando solo la copertina

ti chiede di leggerlo e di ascoltarlo

non decide per te

ti consulta e ti lascia decidere a tuo piacimento su qualsiasi argomento

Un libro non ha corde vocali, ma ha una gran voce

Laura

Letture per l’autunno


Ci son sogni che restano tali…
Altri che con costanza e tanta buona volontà si avverano 😉
Il mio sogno? 💭💭
È in questa foto… vedere il mio lavoro pubblicato!😁
Se vorrete contribuire al mio lavoro leggendolo e commentandolo ve ne sarò grata.🙂
Troverete i miei 📚libri📚 su Amazon.
Grazie ancora 😘 a tutti 🤗
Laura

Gli uomini


Esistono ancora quegli uomini che…

ti aprono lo sportello

ti porgono la mano per aiutarti a scendere

ti lasciano entrare per prima

ti scostano la sedia

ti aiutano a togliere la giacca

si fermano a fumare nella piazzola perchè a te dà fastidio il fumo

O semplicemente ti portano un bacio perugina mentre tu li aspetti seduta in auto quando… “scendo un attimo per parlare con il mio amico”?

Io dico di sì!

Laura