La poesia di Marcello Comitini per Genova


Tiratela via dal cuore di Genova
questa lama che ha straziato le vite
di uomini e di donne che passavano sognando
di volare sopra le case come fossero nidi
da cui spalancare felici le ali.

Strappatelo via dalle pupille di Genova
l’artiglio acuminato che ha lacerato le arterie
e ha lasciato intorno le case
cieche e deserte come volti privi di vita

Le ferite sanguinano
e minacciano altra morte
sotto il crollo dei pugni d’acciaio e cemento.

Allargate le braccia per cingere il cuore di Genova
in un abbraccio che non provochi morte
ma faccia spalancare le finestre
per ammirare nell’alba lo stupore del mare
per la città che risorge.

Grazie Marcello

Marcello Comitini

Annunci

10 pensieri riguardo “La poesia di Marcello Comitini per Genova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...