Corteggiare può essere un’arte


Piano piano, passo dopo passo, un corteggiamento delicato, un amore immenso!

Con dolcezza le aveva accarezzato la mente, aveva giocato con la sua intelligenza, apprezzandone e stuzzicandone la curiosità, lodandola quel tanto che basta da non sembrare esagerato, ponendo domande, ma con 1cura, senza dar l’impressione di voler sapere. Voleva conoscerla, ma non spaventarla. Voleva che lei lo apprezzasse per quello che lui era, non per la sua bellezza, non per il suo fascino, ma per il suo grande cuore, la sua anima pura, il suo immenso amore.

Il suo intento era quello di farsi conoscere, ma con cautela, un pezzettino alla volta. Era paziente lui, non aveva fretta, e così metteva una frase quà una frase là, piccoli sprazzi di una vita, piccole notizie, a volte pezzi di vita forti, sui quali intavolavano lunghi e profondi discorsi. La spronava a dire la sua opinione, e lei non si tirava mai indietro. 6omqt4ekeg-un-uomo-e-speciale-se-continua-a-corteggiare-una-donna-nonostante-l-abbia-gia-conquistata_aLui l’apprezzava ancora di più, e lei non lo circuiva con dolci parole o frasi di circostanza, non gli dava necessariamente sempre ragione, manteneva le sue posizioni, e a lui piaceva quel suo avere sempre una risposta, un’opinione propria, su qualsiasi argomento senza indorare la pillola o preoccuparsi di accondiscendere per farsi apprezzare. Schietta e sincera, a volte spiritosa lui non cercava di meglio. Se lui lavorava per entrare nel cuore di lei, lei senza saperlo aveva già catturato il suo per sempre.

Non si era imposto in maniera prepotente, non era stato invandente o ossessivo, aveva mantenuto un contegno gentile, educato, quasi d’altri tempi, 2rispettando le regole che egli stesso si era autoimposto. Regole ferree ed educate, mai sopra le righe, mai troppo esplicito, ma sempre presente.

 

Gentile, romantico, pieno di premure, come la goccia che intacca la roccia o l’acqua che leviga la pietra, aveva fatto in modo di essere una presenza costante al suo fianco. Si era insinuato nel suo 6cuore dolcemente, piano piano, passo dopo passo, dapprima amici, poi pian piano confidenti, e per finire amanti.

Un amore nato piano piano, giorno dopo giorno, giocando, scherzando, prendendosi seriamente e anche in giro, dolcemente, tastando il terreno con piccole frasi diventate pian piano sempre più insistenti, si è appropriato del suo cuore, fino a dividere il proprio con lei, fino a far di due cuori un’anima sola.

4

Perchè corteggiare è5 un’arte che non s’impara a scuola, nonostante sembra ci sia questa specie di manuale, io sono dell’idea che non  esistono libri in grado di spiegare come corteggiare e conquistare una donna, non può essere che ogni uomo segua alla lettera un manuale, chi ne facesse uso perderebbe in partenza! Ogni donna è un essere differente da un’altro, ogni donna ha i suoi desideri, i suoi punti deboli, le sue forze, e l’uomo, deve essere spontaneo, sè stesso, sincero, e sì, perchè no, a volte magari anche un pò goffo e ridicolo, ma solo così sarà unico! Si renderà speciale agli occhi di colei che vuol conquistare.

Mio modesto parere, ma si accettano critiche ovviamente 🙂

Laura

Annunci

Se hai coraggio…


Grazie al blog di  Last Waltz Under The Moonlight per aver postato la meravigliosa poesia qui sotto che mi ha fatto venire voglia di scrivere un post in merito…

amami

Quante volte avremmo voluto gridarlo,

quante volte l’abbiamo pensato,

quante poesie abbiamo letto in merito,

quanti momenti nella nostra vita passata li avremmo voluti proprio così o li auspichiamo per un domani non troppo lontano?

E non siamo solo noi cosiddetti “romantici” a pensarlo a volerlo o a desiderarlo. Anche il più rude guerriero, il più disilluso di noi, in fondo al suo essere, pur senza ammetterlo mai, desidera anch’egli essere amato.

E ora ditemi che non è vero! dfa

Che mi sbaglio!

Che sono un’illusa troppo romantica.

Fatelo pure ma…

Purtroppo per voi non ci crederò mai!

E per continuare con la mia dose di dolcezza e romanticismo, vi lascio queste canzoni. Fatene buon uso e ditemi cosa ne pensate.

Laura

 

 

 

Alt! Test letterario!


Ciao a tutti, oggi mi son imbattuta in questo test letterario…
è molto simpatico, e sarebbe carino sapere che ne pensate anche voi…
Magari scoprire anche in quale città il test vi manda.
Io sono approdata a…

UnbenanntNapoli città di mare… per me che il mare “è” qualcosa di speciale, mi sembra  ovvio che sarei finita in un posto così incantevole 😉 che ho visitato già una volta parecchi anni fà restandone incantata. Come ogni città ha il suo fascino, e sinceramente son felice di averla vista con i miei occhi ed essermene fatta un’opinione personale. Ci tornerei comunque molto volentieri, e forse chissà, magari tra non molto potrei proprio averne l’occasione grazie ad una manifestazione particolare, che ovviamente mi coinvolge in quanto si tratta della fiera del libro di Napoli

Download

Ma di questo ve ne parlerò in altra occasione magari più approfonditamente.

E voi dove siete approdati?

Laura

Fall in "Books"

Buon pomeriggio lettori!

Era da tanto che non pubblicavo un articolo con un test e siccome sono la prima che si diverte a farli ho pensato di ricominciare, e non temete perchè ne ho trovati tantissimi quindi siamo a posto per mesi U.U

Quello che vi propongo oggi è un test che si discosta dalla lettura ma che è molto consono al periodo, ovvero: “Quale città culturale italiana dovresti visitare questa estate?

So che probabilmente molti di voi hanno già fatto le vacanze o le stanno facendo proprio ora ma questo potrebbe rivelarsi un test utile per le prossime!

Il test è disponibile sul sito Libreriamo a questo link: Fai qui il test!

Sono curiosa di conoscere i vostri risultati quindi correte a farlo ma poi tornate qui per commentare!

Nel frattempo ecco il mio risultato:

La tua città ideale è la nostra capitale: Roma. E’ una città…

View original post 192 altre parole

Menefreghismo


Quanto  menefreghismo c’è in giro,

ci circonda,

ci avviluppa,

ci gira intorno,

ci soffoca,

ci toglie il respiro,

ci fà perdere la fiducia nel prossimo

ci lascia senza parole perchè molto spesso giunge da persone che non ci immaginavamo neppure lontanamente.

E chi è altruista,

chi pensa prima di tutto al prossimo,

chi si preoccupa in primis per gli altri,

chi non manca mai di ricordare anche il minimo dettaglio, sia esso una ricorrenza, un avvenimento, qualsiasi cosa delle persone che ama, spesso non fà caso a quanto al contrario per se stesso non esiste lo stesso metro.

1

Un giorno poi si sveglia e si rende conto che, può fare di tutto, ridursi uno straccio, spremersi come un limone, annullare se stesso, ma… capisce che per lui non ci sarà mai lo stesso posticino nel cuore delle persone, lo stesso interesse, lo stesso amore, lo stesso pensiero.

2

Eppure basterebbe davvero poco per far sentire una persona amata. Per farla sentire speciale, sopra la massa.

Ma il menefreghismo, è troppo radicato, e allora… non resta che soffrire

Arriverà il giorno che anche chi è troppo buono si ribella?

Laura

Ricapitolando in video…


 

 

 

 

 

Un grazie a tutti coloro che hanno già letto il mio libro, e un grazie in anticipo a chi si farà tentare da queste immagini

Laura

FB_IMG_1480627027388

Noi lo si sapeva, già…


#Samp hai la maglia più bella del mondo!!

cuoir

Beh, non è che ce lo dovevano dire gli inglesi che la nostra è la maglia più bella del mondo… noi che l’amiamo da una vita lo sapevamo già… e alla faccia di chi ci ha sempre sfottuto per la maglia da ciclisti, questa è l’ennesima dimostrazione che, “loro” non capiscono niente hahahah

Però in ogni caso è sempre una soddisfazione sù…

Ora, se volessi essere pignola, direi che, ci son state delle testate, che nella slide delle foto la nostra maglia l’hanno messa come era giusto, per prima… mentre certe… che addirittura l’hanno messa all’ultima foto! Ma a noi che importa? Per noi è e sarà sempre la prima al mondo!! Forza Samp sempre e comunque.

Vi segnalo qui sotto il libro che raccoglie un pò della nostra storia…

La maglia più bella del mondo in un libro

E naturalmente vi ricordo anche il mio di libro scaricabile in formato e-pub

Su Amazon9788896746677_0_0_848_80

Su ibs

Su libreriauniversitaria

Su unilibro

a soli € 1,99

oppure  il video Su youtube

 

 

 

Tra poco ricomincerà il campionato… siamo a -8 giorni dal fischio d’inizio. Auguro un divertente campionato a tutti

Laura

 

Nocciole


Eh si, anche se caloriche son buone… io e i miei figli le amiamo… un bel gelato alla nocciola? Perchè no? Un semifreddo alla nocciola? Buono! Ne ho messo una ricettina nella mia raccolta. La Nutella?? E chi non la ama? 

Così in occasione del 24esimo compleanno di mio figlio al posto della classica torta di compleanno ho ideato una “Cheesecake” speciale.

Lo sò, tra un pò mi accuserete di non far altro che postare dolci… eppure non sono una pasticcera… infatti stasera farò una bella pizza!! Ma mi è più facile fotografare un dolce che un piatto fumante. In quel caso i miei commensali non avrebbero la pazienza di aspettare 😁😁

Vabbè, questa volta io la ricetta non la metto, faccio la dispettosa 😄😄 vi metto solo la foto, e vediamo se c’è qualcuno interessato e curioso… in tal caso… 🤔 magari mi convincerete a postarla…

Laura

www.leparchedizioni.com

Esprimi un desiderio


 

“Guarda in alto in cielo, mille stelle punteggiano la volta scura, tieni il naso all’insù, cerca la tua stella, aspetta che inizi a scivolare giù cadendo verso l’incognito dell’infinito”

“Si cero lo potrei anche fare, se stanotte il cielo non fosse coperto di nubi”

“Ma questa è la serata dei desideri… la notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti, la notte per tutti quelli che sperano ancora che prima o poi qualcosa cambierà”

“Dici bene, ma io non credo più nelle favole, ormai ho tentato tante volte di provare a crederci, ma… ormai son cresciuto”

“Non si è mai troppo grandi per sognare, e lasciare almeno per una notte che questa infantile fantasia ci faccia compagnia”

“Dici bene, ma… ho paura che sognare ancora mi faccia solo stare più male domani”

“Domani non soffrirai più di quello che soffi oggi, quasiasi siano i tuoi desideri, i tuoi sogni, le tue speranze lasciale libere di volare”

“Sembra facile a dirsi, ma se lascio tutto libero di volare, rischio di passare per superficiale”

“No ma che superficiale, hai diritto di desiderare anche qualcosa di bello per te”

“È difficile,  si certo, a volte sento davvero bisogno di avere qualcosa in cui sperare”

“E  allora perchè no? Perchè non stanotte?”

“Forse perchè ho smesso di credere nelle illusioni”

“Se smetti di sognare, smetti di vivere”

“Dici bene, ma qualcuno mi ha detto che vivere nei sogni non è giusto, bisogna vivere nella realtà”

“Ma tu, vivi nella realtà! Solo che a volte hai bisogno di mitigarla un pò”

 

“Vorrei che questo tuo messaggio arrivasse a più persone possibili”

“Non preoccuparti, in un modo o nell’altro arriverà al cuore di chi ne ha bisogno. Non privarti della dolcezza di un sogno, un desidero, una speranza, lascia sempre la porta aperta a tutto questo, un giorno potresti scoprire che i sogni si avverano”

Buon San Lorenzo a tutti

Laura

stellecadentic002

Ricette semplici per tutti nella mia raccolta


E da oggi ho finalmente tra le mani i miei due volumi… 
Ricette semplici, ricette casalinghe, ricette che hanno dietro una storia… perchè cucinare è comunque un atto d’amore

Disponibili sul sito http://www.leparchedizioni.com oppure nel 

Mondadori Bookstore – Libreria Mondadori NAPOLI – CAMPI FLEGREI

Grazie di ❤ a tutti coloro che saranno interessati 

Laura 

Qualcosa che affascina


Ieri ho trovato l’articolo di creandoidee molto interessante tanto da ribloggarlo, e oggi ho pensato di farvi partecipi di un paio di collezioni di immagini.

Collezioni che durano da tempo e che continueranno a crescere, quella del mare, alcuni di voi la conosceranno già, e quella delle “luci in mezzo al mare” che è una piccola novità che condivido con voi perchè “il faro” mi ha sempre affascinato.

Tanti dicono che possa essere una conseguenza della mia provenienza…

la lanterna in fondo “è” uno dei simboli della mia città natale… Chi non la conosce?

La_Lanterna_di_Genova_al_Tramonto.jpgBella, maestosa, affascinante a qualsiasi ora del giorno e della notte, ma è di notte che lascia intorno a se quell’alone di magia e di forza.

Forse non tutti i miei lettori potranno capire quel che intendo, un pò come il richiamo del mare… non tutti lo comprendono, non tutti lo sentono.

Non a tutti piace in mare in qualsiasi periodo dell’anno… tanti non lo apprezzano affatto, non apprezzano la sua forza, la sua costanza, il senso di libertà che dà guardare l’orizzonte…

Ritengono che sia una cartolina sempre uguale, al cospetto di un paesaggio montagnoso che cambia ad ogni stagione.

Lo sò è difficile da spiegare… e non ci provo neppure,

Il mare, lo si ama o no. Punto.

Ovvio i gusti son gusti… non lo metto in dubbio, e non mi aspetto che tutti gradiscano le immagini da me proposte.

Ma oggi mi sento così… come il faro nella foto in mezzo ad un mare in tempesta

https://laurapariseblog.wordpress.com/2017/07/30/i-guardiani-del-faro/

Laura