L’Apoteosi di Ercole


Una poesia che mi ha particolarmente colpito. Ringrazio Sephirot17 per avera postata appropriandomene indegnamente, ma spero che lui non la prenda a male, perchè voglio farla conoscere anche ai miei follower., Trovo che sia delicata e dolcissima.

Sephiroth

Ho visto i tuoi occhi.
Ne sono rimasto ipnotizzato.
La luce in fondo al tunnel.
Accecato.
Come quando mi chiedono se ho visto dio.

Ho visto i tuoi occhi.
Ed ho smarrito le parole.
Bloccate sulla lingua.
E poi scivolate giù.
Per una lunghissima afonia di respiri sulla glottide.

Ho visto i tuoi occhi.
Striature di visioni cromatiche.
Come quando filtra dall’alto la luce delle sei.
La fine dell’arcobaleno e il suo orcio d’oro.
Letteralmente perso per te.
Come Teseo nel labirinto di Cnosso.

Ho visto i tuoi occhi.
La tua bellezza disarmante.
Ed ho pensato tanto a me e te.
Avrei voluto partire, fuggire, ricominciare.
Ma non ho nulla da offrire,
se non questa manciata di parole.

Ho visto i tuoi occhi.
La nostra storia dentro una più grande.
Come una matrioska.
Solo allora ho riconosciuto i miei.

View original post

Annunci

17 pensieri riguardo “L’Apoteosi di Ercole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...