Il mio fiore preferito


Oggi ho deciso di raccontarvi ancora qualcosa di me… e di parlarvi del mio fiore preferito…

L’avrete capito…

Le orchidee! 

84511c4d7a517a33f7ae355026fb4abf

L’orchidea è un fiore che mi ha sempre affascinato, e non ne sò veramente il motivo… tutti i fiori son belli, se devo esser sincera mi piacciono praticamente “quasi” tutti ma le orchidee… non sò perchè hanno per me un fascino particolare, e oggi tutto ad un tratto guardando le mie orchidee fiorite, mi son chiesta cosa possono avere di particolare per affascinarmi cosi tanto… io son sempre stata in mezzo ai fiori, ma per lo più erano rose… non che non mi piacciano le rose, ma con loro non ho mai avuto un feeling particolare, non riesco a farle durare neppure una stagione, sotto sotto deve pur esserci un preciso motivo… ma non voglio analizzarlo… anche perchè temo già di conoscere la risposta… Mentre per le orchidee, ho il classico pollice (nn posso dire colorato, ahahaha anche se mi piacerebbe tanto) verde. Quelle nella foto, son proprio loro, una parte delle mie… devono amarmi tantissimo visto che minimo quasi tutte mi rifioriscono tre volte l’anno!! Ne ho una che ha la bellezza di 13 anni! Ho detto quasi perchè ce n’è una che mi fà impazzire, l’avevo con me in ufficio e li mi fioriva sempre, era magnifica. Mi hanno licenziata, ho raccolto le mie cose e con me anche lei… l’ho portata a casa, dove ha trovato la compagnia delle altre eppure… da allora non ha più fatto un fiore! Forse ha patito il cambio d’ambiente, io in quell’ufficio ero felice… e forse lei lo era con me… chissà… Mentre per le altre è tutta un’altra storia… Non ho idea se si tratta della loro ubicazione, certo penso che contribuisca e non poco… in fondo amano la luce, e su quel davanzale ne prendono a non finire, non amano il sole cocente del mezzogiorno, e da quel lato, prendono il sole solo la sera quando scende dolcemente… ma mai prima delle cinque del pomeriggio anche in piena estate, però non abito in questa casa da sempre, e,  anche se confesso che quella finestra l’ho fatta fare appositamente per loro quando abbiamo costruito la nostra cassetta, anche prima mi crescevano piuttosto bene… Io, non porgo loro cure particolari, non le assillo con i vari trattamenti che si leggono sui vari forum, non faccio loro docce e bagnetti particolari, mi limito a dar loro un goccino d’acqua la domenica mattina, e se mi ricordo ogni tre mesi metto loro un bastoncino fertilizzante, ma non necessariamente quello adatto alle orchidee… il primo che mi capita, e anzi a dir il vero (e qui qualcuno inorridirà…) mi è perfino capitato, con la mia leggiadrezza del tipo “elefante nel negozio di cristalli” di spezzar loro proprio lo stelo da poco fuoriuscito, quello dove in teoria avrebbero poi dovuto sbocciare i meravigliosi fiori… solo perchè volevo sistemarlo farlo star dritto…mentre invece avrei fatto bene a tenere le mani in tasca!

Scommetto che qualcuno ha pensato che son matta! Probabile! Eppure loro mi allietano sempre con i loro colori, e i loro fiori bellissimi. Ovviamente quelle delle foto, non sono le uniche che ho, sparse per casa ne ho altre sette… mia figlia quando capita che ci troviamo in qualche negozio e io mi fermo ad ammirarle, mi tira quasi via con la forza pregandomi di non continuare a costruire la mia personale giungla! E pensare che la prima orchidea è stata proprio lei a regalarmela… Era al suo primissimo lavoro, e con il suo piccolo stipendio per il giorno della festa della mamma, mi ha portato quella meravigliosa mini orchidea dai colori accesi. È la più piccola del gruppo, ma la più longeva! Dicono che regalare orchidee sia simbolo d’amore… come posso non crederci?

Così scoppiatami questa curiosità, sono andata nel web a cercare il significato che attribuiscono alle orchidee… davvero interessante…

Il fiore dell’orchidea ha un fascino particolare ed una bellezza unica, esteticamente perfetto tanto che ha simboleggiato da secoli la raffinatezza, l’eleganza, l’armonia, la bellezza ma anche e soprattutto la passione, la sensualità e l’amore. Nel linguaggio dei fiori l’orchidea significa un ringraziamento per la concessione d’amore. L’orchidea è un fiore da regalare alla persona che sappiamo per certo che ricambia la nostra passione o il nostro amore. Mentre in Oriente e soprattutto in Cina, l’orchidea simboleggia la purezza dei bambini e la cultura in Occidente, invece, è considerata un messaggio d’amore per la persona più fondamentale della propria vita, il simbolo di una affetto e un sentimento importante e duraturo. E’ un fiore da regalare alla donna che per noi è la più affascinante come messaggio di ammirazione totale. Chi regala una orchidea ad una donna regala tutta la propria dedizione. Da secoli è stato considerato un fiore afrodisiaco ed utilizzato, quindi, per la preparazione di pozioni d’amore o pozioni contro la sterilità. Pertanto un altro significato che nasconde l’orchidea è la sensualità ed il lusso. Le orchidee nere, che in realtà sono di color marrone scuro e che mitologicamente si pensava avessero un potere magico, sono il simbolo di autorità e quindi ideali da regalare magari ad un uomo per complimentarsi per un successo lavorativo. Più in generale, oggi, i fiori di orchidea sono utilizzati in svariate occasioni per matrimoni, eventi importanti perché comunque rappresentano un segno di saluto o di congratulazioni ma anche di buon augurio. Già nel 700 a.c. giapponesi e cinesi scrissero di orchidee e la raffigurarono, tra il VI e V secolo a.c. Confucio apprezzò il loro profumo e la loro bellezza. Teofrasto, filosofo e botanico, vissuto negli anni 371 a.c. – 287 a.c. ne parlò in una sua opera botanica concentrandosi sui poteri afrodisiaci dell’orchidea e anche Dioscoride, medico e farmacista greco, spiegò in un suo trattato come cibarsi dell’orchidea per poter procreare un figlio maschio o una figlia femmina. Nel medioevo, inoltre, era molto diffusa la preparazione di elisir d’amore e di giovinezza a base di fiori di orchidea, talvolta anche per la preparazioni di pozioni di magia nera, ma come ingrediente marginale. Durante il periodo dal XIV al XVI secolo, la specie Vanilla Orchid veniva bevuta mischiata con la cioccolata per aumentare la potenza, in quanto considerata simbolo di forza. Nel periodo Vittoriano, gli inglesi, fecero assumere all’orchidea il simbolo di prestigio e classe, proprio perché la pianta proveniva da paesi molto lontani ed esotici ed era considerata di difficile coltivazione. Quando nel 1818 l’inglese Willim Cattley riuscì a far fiorire una pianta di orchidea, si diffuse largamente la coltivazione di questa specie, tanto che per alcuni divenne una moda collezionare orchidee. Infatti il duca di Devonshire sesto, rese i suoi giardini famosi proprio per l’abbondanza di orchidee utilizzate ad ornamento. Si fece portare addirittura orchidee rarissime e costruire serre apposite per la loro coltura e così la sua collezione divenne la più famosa in Inghilterra. Ecco perché è considerata anche il simbolo delle persone ricche e nobili. Nella mitologia, il corpo senza vita di Orchis, figlio di un satiro e di una ninfa, fu trasformato in una orchidea, per pietà, dagli dei dell’Olimpo dopo essere stato dato in pasto alle belve per aver corteggiato una sacerdotessa. Ad una festa del Dio Bacco, Orchis tentò di violentare una sacerdotessa e sebbene egli credesse di potersi sottrarre alla punizione di Moira, colei che puniva i peccati di onnipotenza, fu dilaniato dalle bestie come punizione. Gli Dei non vollero permettere che il bellissimo Orchis finisse così e fecero in modo che dai suoi resti nascesse una pianta di orchidea, che riproducesse le sue appendici anatomiche di maschio. In greco Orchis significa testicoli, ecco dunque da dove deriva il nome della pianta e anche da dove nasce il simbolo di fertilità e sensualità.

 

Dimmi da che fiore sei attratto e ti dirò chi sei:

L’orchidea è un fiore elegante e sofisticato, proprio come la personalità delle persone a cui piace. Le sue radici intrecciate simboleggiano la cerchia ristretta di amici che questi ultimi si creano nella vita. Non sono delle persone superficiali, ma anzi sono intelligenti e spigliate.

continua su: http://donna.fanpage.it/dimmi-che-fiore-ti-piace-e-ti-diro-chi-sei-foto/
http://donna.fanpage.it/

E qui sotto una carrellata della mia raccolta d’immagini… 

 

Annunci

36 thoughts on “Il mio fiore preferito

  1. Sono meravigliose! Di solito con me si suicidano ;). Ne ho adesso una che è sfiorita ma pare, pare che stia spuntando una fogliolina nuova. La coccolo come un bambino piccolo. I miei fiori preferiti sono i mazzi di fiori di campo, scombinati e colorati, che durano un giorno …

    Liked by 1 persona

    1. Grazie! 😊 i fiori di campo son belli, e mettono allegria e tristezza appunto perchè una volta recisi durao solo un giorno. Le orchidee restano fiorite anche tre mesi. Se fà la foglia non farà subito il fiore… ma se ha deciso di regalarti la foglia, probabilmente ha deciso anche di non suicidarsi 😉

      Liked by 1 persona

  2. Le orchidee mi piacciono, sono molto fotogeniche 🙂 ma il mio fiore preferito resta il papavero. Poi seguono pratoline e violette. 🙂 Posso dire che mi piacciono tanto anche i crisantemi? Molto belle le tue orchidee e le tue foto.

    Liked by 1 persona

  3. Orchidee per sempre,amo tutti i fiori e ne pianto tante sul mio terrazzo,però…le orchidee sono fiori degli dei,sono speciali…perfetti.
    Si affezionano al posto che sono state abituate…il tuo deve essere perfetto per fiorire tre volte l’anno…mai sentito.
    Buona serata cara Laura

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...