Fiction e serie TV


 

Le guardo da sola ma… è come se lo facessi in compagnia perchè poi ho qualcuno di molto speciale con cui commentarle

Ho appena finito di guardare l’ultima puntata di squadra antimafia e quasi quasi ora che ho saputo che non ci sarà un seguito, mi sento un pò orfana. A dir il vero alla visione di questa fiction son stata trascinata dalla mia sorellona, non dico con la forza, ma… lei è brava a persuadermi… Voleva commentare con me le puntate man mano che scorrevano, come facciamo con le altre serie tv… lei mi parlava di questo e di quello, ma io ignara, come potevo capire di cosa parlava se non mi mettevo al corrente? Così mi son vista le prime tre serie tutte d’un fiato (grande rivideo!!) e inevitabilmente non ho potuto che affezionarmi. E ora? Beh ora… ovvio!! non vedo l’ora di vedere come sarà la nuova serie, lo spinn off interpretato da Giulia Nicolini.

Penso che capiti a molti come a noi di affezionarci a certi personaggi, a certe serie, e così non appena finisce una stagione non vediamo l’ora che arrivi la prossima. Con SAM non succederà… come non accadrà con un’altra che abbiamo amato particolarmente e che ormai è finita, Revenge, ecco quella la riguardarei ancora, intrigante, a volte cattiva, a volte quasi assurda e poco plausibile, ma con dietro tantissimo sentimento. Peccato sia finita. Ma torneranno altre fiction per le quali abbiamo consumato fiumi di parole in commenti e critiche… ma di quelle ne parlerò in seguito. Tanto in pratica ogni sera c’è qualcosa da vedere e da commentare…

Annunci

La vita è adesso…


Aspetta… aspetta… aspetta. Pazienta… pazienta…. pazienta. Ma per cosa?

“La vita è adesso” diceva una canzone… si può esser d’accordo con questa affermazione, ma anche pensarla diversamente, libertà di pensiero… Agire senza riflettere potrebbe rivelarsi un boomerang… Riflettere troppo potrebbe logorare…

Cogliere ogni piccola sfumatura, ogni dettaglio, ogni sensazione, ogni battito di cuore, ogni opportunità oggi è certamente vivere nel presente, a volte incoscentemente, ma con la consapevolezza di averci provato.

Nel rimandare a domani, rischiamo di perdere l’attimo, e potremmo poi aver ancora quel pizzico di timore e rimandare ancora e ancora ad un altro domani… per ritrovarci un giorno a viver di rimpianti.

Non sò dire cosa sia meglio, son combattuta…

Domani se avremo fortuna saremo ancora qui, potremo lavorare ad un nuovo progetto, consolidare quello che abbiamo iniziato oggi, rivivere ancora e ancora tutte le sensazioni che ci hanno reso felici, parlare del passato con un sorriso sulle labbra e non con una smorfia di rimpianto. Certo a volte ci vuol coraggio, ma sappiamo tutti che si vive con una data di scadenza, non l’abbiamo stampata in nessun posto e nessuno la conosce.  Ed  è proprio questo il bello, quest’aria di mistero che aleggia sulle nostre teste che dovrebbe farci vivere sempre al meglio, come se oggi fosse l’ultimo. Ma lo sò… non è facile!

Un pizzico di follia, uno di incoscienza e un pizzico di coraggio forse sarebbero la miglior soluzione. Buttarsi e convivere con il forte batticuore che ti dà l’incertezza.

Ecco forse la vita è proprio questa, continuare a vivere con il batticuore, le farfalle nello stomaco, i brividi sotto pelle.

Adoro questa canzone…

 

da… “il calcio… passione anche al femminile”


Rebecca

il-calcioDopo aver assistito agli allenamenti si era recata a passeggiare in riva al mare, non aveva voglia di vedere né tanto meno di parlare con nessuno, non voleva pensare, voleva liberare la mente da tutte quelle chiacchiere che gliel’affollavano, seduta su un masso si era concentrata sul rumore del mare e si era lasciata cullare. La temperatura era gradevole, il posto tranquillo e, soprattutto in quel periodo poco frequentato. Non si era accorta del tempo che passava, fino a quando il buio l’aveva avvolta. Solo allora si era ricordata dell’appuntamento, aveva riacceso il cellulare ed aveva scritto a Tony. Poche parole, nessuna scusa, nessuna spiegazione, voleva continuare a non pensare. Era così rientrata a casa, certa che di non trovarci nessuno, dopo aver preso quella decisione aveva raccolto qualche abito in una sacca da viaggio e scritto un biglietto.

 

Daniel

il-calcio-2

Purtroppo la domenica non era andata bene alla squadra, avevano perso e giocato malissimo, Daniel continuava a pensare a Rebecca, e non riusciva a concentrarsi. Neppure i passaggi più semplici gli riuscivano e dopo l’ennesimo errore sotto porta l’allenatore aveva deciso di sostituirlo, Daniel non aveva accolto bene la decisione, e aveva sbuffato vistosamente quando era apparso sulla lavagnetta luminosa il suo numero. Il mister non era certo più contento di lui e l’aveva subito investito.

“Maledizione!»

Aveva tuonato non appena gli si era avvicinato

“Si può sapere cosa ti è preso oggi? Sembravi un dilettante!”.

la ramanzina del mister l’avrebbe evitata volentieri, sapeva di non aver giocato bene, ma in campo scendevano in undici e gli altri dieci non avevano fatto meglio!

Mac…


… Sapeva quanto lui amasse essere vezzeggiato e adulato, cosi, mentre lui sorrideva …

http://www.leparchedizioni.com    http://www.amazon.it     http://www.ibs.it

base-copertina-lampi-di-stampa
4-you only the best – Riflessi di noi

Leggere è…


… entrare in un mondo diverso dal tuo… ma non per questo meno reale!

A me personalmente molte volte è capitato di leggere in un libro una frase che sembrava proprio scritta apposta per me… per farmi riflettere, per ricordarmi un momento particolare della mia vita… per aiutarmi a trovare la soluzione ad un problema… Oppure la descrizione di un evento che era simile a quanto successo a me stessa… Penso che chi ama leggere sarà d’accordo con me; i libri raccontano storie, il più delle volte inventate, ma alla fin fine pur sempre storie di vita. Chi scrive vola con la fantasia raccontando, usa l’immaginazione, a volte anche fervida, ma in fondo in fondo per la maggior parte dei casi, si leggono situazioni, incontri, sentimenti, passioni e dolori simili a quelli che ognuno di noi potrebbe vivere o provare. E allora è bello lasciarsi coinvolgere dalla storia di qualcuno, perchè quel qualcuno potremmo essere noi lettori, gli eroi o le eroine dei libri, ma anche i malvagi e i perfidi, in ognuno di noi potrebbe esserci una piccola parte di quel racconto stampato su quelle pagine.

un-libro-ok__0

Un libro è lo strumento che ci lascia viaggiare con l’immaginazione in luoghi lontani, luoghi che probabilmente in tutta la vita non visiteremo mai, oppure ci porta indietro in luoghi dove siamo stati, dove abbiamo vissuto un pezzetto della nostra vita, e ci fà riaffiorare ricordi che forse si erano assopiti nella nostra mente. Ci allarga le conoscenze, e apre la mente a nuove esperienze.

35caf8ffe7c794665a4f2754043c292c

 

 

Quante volte è capitato di chiudere gli occhi e vedere noi stessi nei protagonisti di quella che abbiamo appena scorso con gli occhi.

È sempre bello creare un ritaglio della nostra giornata per potersi rifugiare tra il profumo delle pagine impregnate d’inchiostro. Escludere il mondo e distogliere la mente da tutti i pensieri e le preoccupazioni. Di certo dopo aver creato questo attimo di intimità tra noi e una bella storia, saremo in grado di affrontare al meglio quello che ci riserva la vita.

 

 

Cari lettori,


Fra due giorni sarà passato esattamente un mese dall’uscita del mio libro “4-you only the best – Riflessi di noi” sembra ieri, come vola il tempo… mi piacerebbe tanto sapere a che punto siete con le vostre letture, mandatemi critiche o commenti, fatemi sapere se con i miei articoli, le mie pubblicità e i miei post sono diventata pedante. Se avete avuto problemi di reperibilità, o altro. Non state in silenzio, fatevi avanti. Mi piacerebbe stabilire un dialogo con voi e sapere cosa ne pensate.

Spero mi scriviate in numerosi…

commenti-negativi
I commenti negativi o postitivi aiutano a migliorarsi sempre, non si deve temerli

Amanda…


Non si può programmare l’amore, è un’emozione che ha la necessità di essere lasciata libera… Il cuore per quanto la nostra ragione proverà a farlo desistere vivrà in ragione di quei battiti… 

robertocarrara_net_bkumbria_1460823628

E… lasciamoci avvolgere dall’oscuro abbraccio delle onde lasciandoci cullare dolcemente nell’attesa di perdersi nello sguardo e tra le braccia della persona amata…

4-you only the best – Riflessi di noi    Laura Parise

 

 

http://www.leparchedizioni.com     http://www.amazon.it     http://www.ibs.it

da… “il calcio… passione anche al femminile”


il-calcio-copertina
Il calcio… passione anche al femminile

 

Reperibile su…

https://www.amazon.it/Il-calcio-passione-anche-femminile-ebook/dp/B01M2Y64X6/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1477053599&sr=1-1&keywords=laura+parise

https://www.bookrepublic.it/book/9788896746677-il-calcio-passione-anche-al-femminile/?tl=1

http://www.ibs.it/ebook/Parisse-Laura/Il-calcio-passione/9788896746677.html

 

E tutti gli altri store…

… Era uno straccio, avrebbe dovuto restare ancora a letto a riposarsi, ma proprio perché temeva le visite della vicina, aveva deciso che andare in negozio era la cosa migliore da farsi. Purtroppo anche lì non era andata meglio, la signora Menzi aveva deciso di andare a fare acquisti proprio quel giorno e si era dilungata a lungo nelle lamentele.

“Non capisco cosa debba andare a fare in Spagna il nostro giocatore migliore. Altro che prestito, ve lo dico io … lui si stabilirà là in pianta stabile! Avete visto quella spagnoletta che gli ronza attorno?”

Rebecca aveva evitato di rispondere perché fortunatamente era impegnata con altri clienti, ma non appena il negozio si era svuotato era esplosa.

“Ma possibile che io debba essere circondata da donne impiccione? Se sto a casa c’è la vicina, se vengo in negozio ci sono i clienti, esco ci sono le edicole tappezzate!”…

telefono

 

Vi basta anche uno smartphone

per continuare la lettura…