La natura…


La natura ci ricorda che per quanto potenti crediamo di essere, siamo impotenti al suo volere!!

Cosa dire a tutte quelle povere persone che hanno perso tutto e continuano a vivere nel terrore giorno dopo giorno che anche quel briciolo di vita che gli è rimasto potrebbe essere spazzato via da un momento all’altro, sbriciolato alla prossima scossa? Parole di corcostanza che forse non servono a nulla, ma che comunque ci vengono dal profondo del cuore… siamo con voi,  vi siamo vicini. Ognuno di noi potrebbe essere al vostro posto!

Vedere le immagini che scorrono alla tv e ciò che mostrano, fà stringere il cuore, ma ci dovrebbe anche far rendere conto che noi siamo dei piccoli atomi in questo universo, che la natura al nostro cospetto è forte e potente. Noi ne abbiamo approfittato in lungo e in largo sottovalutandola, e lei, di tanto in tanto ci mostra il suo potere la sua grandezza, tenta di ridimensionare il nostro ego. Dovremmo imparare a rispettarla di più.

La scienza ci insegna che ci son sempre stati cambiamenti anche radicali nel corso dei secoli, grandi estinzioni, grandi catastrofi che hanno cambiato l’aspetto del nostro pianeta, e proprio perchè sappiamo che cosa ci potrebbe riservare un nuovo ciclo, dovremmo cercare di non sottovalutare tutto questo, ma di prevenire il più possibile le catastrofi con un vero impegno e non solo con le parole.

natura2Vivere con il costante terrore che la terra sotto di noi potrebbe tutto ad un tratto spalancarsi ed inghiottirci, che dal cielo potrebbe arrivare un uragano che ci avvolge e spazza via come un ramoscello secco, o che il nostro amato mare tutto ad un tratto ci sommerga con le sue acque perchè stanco dei nostri continui sfruttamenti non è certo vita. Ma forse dovrebbe farci riflettere su come siamo vulnerabili, e farci apprezzare ancora di più ogni attimo di serenità e di gioia che ci son concessi, apprezzare le piccole cose, i piccoli gesti la quotidianità senza sentirci sempre in concorrenza con tutto e con tutti.

rosabiancamare

Annunci

Cielo stellato


Scende la notte e si accendono le stelle ad illuminare i sogni…

Il sole era ormai scomparso all’orizzone e pian piano la sera diventava sempre più scura. Era una magnifica serata estiva, aveva letto fin quando la luce naturale glielo aveva permesso, strizzando gli occhi per mettere a fuoco le ultime parole del capitolo. Le spiaceva dover smettere, ma non aveva voglia di alzarsi dalla sdraio, si stava così bene lì fuori. L’aria era tiepida, tutt’intorno c’era silenzio, pian piano le stelle cominciavano a punteggiare il cielo scuro. Non c’erano luci intorno a disturbare il meraviglioso spettacolo della natura. Con un braccio piegato dietro la testa lei osservava incantata quelle minuscole lucine così lontane, e al tempo stesso così affascinanti. Sembravano tanti piccoli occhietti luminosi che la osservavano mentre talvolta il suo sguardo si lasciava trasportare dalle luci artificiali di un aereo che passava ad alta quota.

Sotto quella trapunta luminosa chiuse gli occhi pensando al suo amore lontano da lei fisicamente ma allo stesso tempo vicinissimo perchè rinchiuso lì nel suo cuore. Il sonno l’accolse a braccia aperte facendola scivolare dolecemente in un sogno…  Era proprio lei quella donna che correva lungo quel prato scuro, correva a perdifiato con un sorriso estasiato per rifugiarsi tra quelle braccia che la stavano aspettando, quell’abbraccio era il suo porto d’arrivo, il suo rifugio, la sua felicità, e le stelle continuavano a fare da cornice luminosa al loro amore.

tumblr_o0g4kbb5yv1ucxlpno1_500

Continuando a parlare di derby


 

Non mi sono ancora ripresa da domenica! L’euforia è ancora grande, leggo dappertutto gli sfottò, vedo le immagini che postano i miei colleghi blucerchiati. Io c’ero… ero lì con voi… non mi avete vista, ma, anche se seduta, oddio seduta non è proprio la parola giusta, ero un moto perpetuo… un salto, un urlo qualche imprecazione… (tante…) dal mio divano ho vissuto con lo stesso entusiasmo tutti i 95 minuti come voi stipati in gradinata sotto la pioggia a cantare a squarciagola. Io non mi sarò bagnata, ma vi assicuro che la voce si era notevolmente abbassata! E dire che mi son trattenuta… Per precauzione ed evitare domande da parte del vicinato, i miei avevano tappato bene tutte le finestre. Ma forse all’autogol qualcuno potrebbe anche avermi sentito… 🙂  Quell’urlo giunto dal profondo, come una liberazione… ahhhh che goduria! Mio figlio mi ha confidato, di essersi pentito amaramente di non aver posizionato una telecamera per riprendermi. Pare che fossi uno spasso! “Ma perchè inveisci anche contro i tuoi?” mi ha chiesto. “Perchè quando se lo meritano, non posso certo farne a meno, non guardo la partita con gli occhi foderati” e poi eccomi lì un attimo dopo a dar del bravissimo allo stesso giocatore che poco prima avevo mandato a… mentre lui scuote la testa, incapace di capire. Godiamoci questa vittoria… e… alla prossima!

 

Le farfalle nello stomaco


1

…il solo pensare a lui le faceva venire le farfalle nello stomaco

https://www.amazon.it/Riflessi-noi-4-you-only-best/dp/8899741085/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=1477342777&sr=1-2&keywords=laura+parise

Insicurezza…


Da “Il calcio… passione anche al femminile”

 

123

“Beh saresti una vera stupida se aspettassi ancora, avendo a disposizione tanto ben di Dio … a proposito come se la passa? Non lo avrai mica ridotto a brandelli?”

“Cosa intendi?”

“Beh mi è capitato di leggere i giornali e …”

“No senti non ti ci mettere anche tu, nelle notizie che circolano non c’è niente di fondato, tutte fandonie inventate dai giornalisti”

“Ah beh, meno male … sono stata via tre settimane e avevo paura che qualcosa fosse cambiato”

“No puoi stare tranquilla tanto lo so … “

“Sai cosa?”.

“Si lo so che dopo passerai la notizia a tutti”.

“Rebecca! Come ti permetti? Non sono una pettegola!”

“Ma dai Alessia non te la prendere, vi conosco e lo so che tutti volete sapere se è vero … e non sapete come comportarvi ora nei miei confronti … in un’altra occasione ci sarebbe sicuramente stata una serata a tema, ma ora … state tutti tranquilli e non mi dite niente anche se sotto sotto … ne parlate, ne discutete …”.

“Non essere acida, lo sai che ti vogliamo bene, e sinceramente non sappiamo davvero come comportarci, ma a questo punto mi rendo conto che la cosa sta mandandoti in paranoia”

“Ma che paranoia e paranoia, devo abituarmi a tutta questa pubblicità gratuita alle mie spalle, e soprattutto ad infischiarmene”

“In questo caso dovrai lavorarci molto sopra, ma temo che sarà dura. Per noi comunque si tratta di un doppio pensiero”

“Doppio?”

“Certo doppio, da quando frequenti Daniel ti sei allontanata, e se lui se ne va noi perdiamo il nostro campione! E magari anche la nostra cara Rebecca finisce che si trasferisce, quindi … “

“Quindi?”

“Quindi niente, volendo bene a te vogliamo bene anche a colui che ami, ma siccome si tratta di Daniel Mantega … non possiamo neppure consolarti portandoti con noi ad una partita di calcio!”

https://www.facebook.com/SognoEdizioni/

Amanda e Mac


Da 4-you only the best – Riflessi di noi

 

followingimg785sd6t-797x1024

… Lui le aveva nuovamente aperto le braccia e l’aveva stretta a se, davanti a tutti. Incuranti di quello che avrebbero potuto pensare gli altri, anche quello non era stato un abbraccio frettoloso, si erano ancora una volta persi nuovamente uno tra le braccia dell’altra e lui aveva continuato a sussurrarle parole dolci mentre le passava teneramente la mano sulla schiena:

“Ci sarò sempre per te non dimenticarlo”.

Sciogliendosi nell’abbraccio, la mano destra di lui non l’aveva lasciata completamente, gliel’aveva fatta scorrere lungo il braccio come una carezza. Continuando a tenerla incatenata con gli occhi dentro i suoi occhi, la mano scivolò giù lentamente in una carezza sensuale che le fece battere forte il cuore. Quando le raggiunse la mano, le strinse forte le dita. Un gesto per confermare ancora ciò che voleva sentirsi dire:

“Ci vedremo presto”.

Voleva infonderle coraggio, forse il coraggio di lasciarlo andare. Anche se lui stesso non dava segno di esser del tutto certo di voler andare, in quella stretta era lui che teneva la mano di lei, non il contrario, e mentre le stringeva ancora una volta le dita tra le sue disse:

“Ci vedremo presto non temere”.

Lei continuando a fissarlo negli occhi aveva annuito incapace di proferir parola, mentre lui si era voltato ed era andato via.

Attraverso la finestra lo aveva visto salire in macchina senza voltarsi, mettere in moto e partire…

http://www.leparchedizioni.com

https://www.amazon.it/Riflessi-noi-4-you-only-best/dp/8899741085/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1477296640&sr=8-2&keywords=laura+parise

 

 

Riflessi di noi 4-you only the best 


un video de “Le parche edizioni” http://www.leparchedizioni.com

Il libro è cquistabile su Amazon:

https://www.amazon.it/Riflessi-noi-4-you-only-best/dp/8899741085/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1477296640&sr=8-2&keywords=laura+parise

 

Il sorriso sul tuo viso              The smile on your face                 Das Lächeln auf Ihrem Gesicht 
La verità nei tuoi occhi           The truth in your eyes                  Die Wahrheit in deinen Augen 
Il tocco della mano                  The touch of your hand                Die Berührung deiner Hand
Mi dice che                                 Let’s me know                                alles sagt zu mir

hai bisogno di me…                  that you need me…                      dass du mich brauchst…




 
 

Pensieri cinguettati


Non è molto che frequento twitter, si può dire che son una novellina… A me che piace scrivere e dilungarmi… ho fatto davvero fatica ad adeguarmi, perchè son poche le parole consentite in un tweet e quindi a volte è davvero difficile condensare in una frase tutto quello che si vorrebbe esprimere. Mi son però resa conto che ci son delle frasi che hanno un bell’impatto su chi le legge… quindi ho pensato di fare una prima raccolta dopo un mese e mezzo di cinguettii

in risposta a: Quello che mi affascina della musica è la magia di riuscire a trasformare le canzoni in persone “E non solo… alcune note portano con sè il ricordo di attimi che credevi sepolti nei meandri della mente”

in risposta a: Ma quelli che non amano la musica come fanno ad ascoltare i ricordi? “non è vero che non amano la musica… lo dicono solo perchè a volte ascoltare i ricordi fà troppo male”

“quanti baci saranno un abbraccio? potrebbero essere tanti quante son le stelle… infiniti…”

“la tristezza è un pò come i ricordi. Ti colpiscono così… all’improvviso… a volte come un pugno nello stomaco, a volte ti strappano un soriso…”

“Potrebbe essere una villa lussuosa o un castello, ma una casa senza un libro, sarà sempre una casa senza ricchezza”

“Basta poco per essere felici, a volte anche solo un sorriso e un ciao, se arriva dalla persona giusta”

“#FortunaChe ci sono gli abbracci… in un abbraccio ci son tutte le parole che non hai il coraggio di dire”

“#FortunaChe c’è la notte… ti rifugi nei sogni e per un pò tutto sembra fantastico”

“#FortunaChe c’è il cuore che non si pone domande e non capisce ragioni… il cuore ama e basta, senza ma e senza perchè”

“#Certisilenzi son carichi di parole. Tutte quelle che vorresti poter dire…”

“Un battito di ciglia, lieve come il battito delle ali di una farfalla. Uno sguardo di sfuggita lieve come una carezza”

“Il tempo scorre, che tu lo voglia o no! Sei tu che devi assaporarne ogni attimo e rinchiuderlo nel tuo cuore. Solo così riuscirai a fermarlo”

“Cogli l’attimo, non fratelo sfuggire. Non rimandare mai a domani quel che oggi potrebbe cambiare la tua vita”

“Uno sguardo. Mille parole silenziose dettate dal cuore. Tutte quelle parole che a volte non hai il coraggio di dire”

“Guardare con gli occhi del cuore, e vedere tutto meraviglioso…”

“#VorreiStare dove tutto è possibile, in mezzo ai sorrisi e alla gioia. Dove niete è dolore e risentimento”

“#VorreiStare sospesa nell’aria e fluttuare leggera tra le nuvole, raggiungere le stelle e sognare all’infinito”

“Non deve essere per forza una ricorrenza. Un gesto, un pensiero… se fatto con il cuore, non ne puoi quantificare il valore”

“#ancheQuando pensi che tutto sia perduto, che non raggiungerai mai il tuo scopo, non mollare, tenta ancora. NEVER GIVE UP potresti riuscire”

“#ancheQuando la testa ti dice di lasciar perdere, segui il tuo cuore, lui non sbaglia mai”

“Resto immobile #aGuardare il tramonto. Non è la fine, ora compariranno le stelle che illumineranno i miei sogni fino al sorgere del sole”

“Ti dicono “sei testona” ma non sanno che non è la tua testa ad esserlo… ma il cuore che quando decide una cosa è quella… Niente lo fà desistere”

“Meglio sapere che ignorare… in qualsiasi caso hai l’opportunità di scegliere se desistere o insistere”

“Un mare di ricordi affollano la mente… cerchi di dargli un ordine… un senso… poi arriva il cuore e ti scombussola tutto”

“Sorridi sempre, chi ti conosce davvero saprà se il tuo sorriso è di felicità o di circostanza. Te lo leggerà negli occhi”

 

 

 

 

113° Derby della Lanterna


marassiUhhhh domani… domani nella mia città ci sarà battaglia… sportiva naturalmente!! Perchè tutto si può dire, ma mai che tra cugini genovesi non ci si comporti civilmente dando il giusto peso al tema del confronto. Sarà un confronto sportivo, ci sarannò sfottò a gogò, prese in giro che potranno anche durare giorni e giorni… cori e bandiere che sventoleranno dai poggioli, dalle finestre, sulle aste, in tutta la città, non solo domani, ma anche i giorni a venire… Si vivrà un’aria particolare. Vorrei esserci personalmente… Il mio cuore ci sarà… lo vivrò in tv. Non sarà la stessa cosa, ma… anche a casa mia ci saranno bandiere sciarpe, maglie.. Probabilmente qualche sfottò, mio figlio mi raccomanderà di star calma, di non urlare come se fossi allo stadio… il divano chiederà venia dopo i 90 minuti regolamentari, magari anche qualche vicino, come spesso dicono i miei, si chiederà perchè mi ha sentito urlare…  non ho cugini rossoblù in famiglia, i miei son rossoneri… ma non per questo me la rendono più facile, anzi il mio divano si ritrova a giocare quattro derby casalinghi… Purtroppo per me, si parte svantaggiati, ma non è detto che sia una cattiva cosa, potremmo esser finalmente quelli che si svelano, che una volta per tutte raccolgono quello che in realtà hanno meritato già altre volte, ad esser onesti, non proprio tutte… ma in alcuni casi… In campo ci sarà il nosto portiere tifoso! Per lui sarà una bella emozione… un augurio particolare a Puggio!! Io mi auguro che si possa vedere una bella partita, anche se ahimè i derby non lo son quasi mai, perchè la tensione è davvero troppa, la posta in palio non son solo tre punti, ma la momentanea supremazia cittadina… supremazia che è abitutata ai nostri magnifici colori e tutto questo sarà a discapito del gioco! Di sicuro ciò che non sarà da meno sarà lo spettacolo sulle gradinate! Quello sarà fantastico!

FORZA DORIA!!

123Non posso far a meno di sottolineare la lodevole iniziativa presa per sostenere le popolazioni del centro italia, il 50% dell’incasso sarà devoluto a loro… 

samp

il-calcio-copertina

Amici e amiche sportive, lasciatemi ancora unavolta ricordare che il mio libro

“Il calcio… passione anche al femminile” edito da “Sogno edizioni” è in vendita in tutti gli store online, di seguito alcuni esempi

 

 

https://www.amazon.it/Il-calcio-passione-anche-femminile-ebook/dp/B01M2Y64X6/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1477053599&sr=1-1&keywords=laura+parise

https://www.bookrepublic.it/book/9788896746677-il-calcio-passione-anche-al-femminile/?tl=1

http://www.ibs.it/ebook/Parisse-Laura/Il-calcio-passione/9788896746677.html

 

Scritto nelle stelle


297674

Guardava le stelle nel silenzio della notte…

Milioni di occhi brillanti puntati su di lei, le scrutavano i pensieri sussurrandole tenere parole. Quelle parole che anelava di sentire da tempo immemorabile ma che danzavano solo nel suo cuore imprigionate da un silenzio assordante.

luna

La luna, splendente nella sua bellezza, le sorrideva, illuminando il suo viso rigato di lacrime. “Lascio a te il mio pensiero…” le disse  “forse riuscirai con la tua luce a penetrare nella sua oscurità, gli mostrerai la via illuminandogli il cammino fino a raggiungermi”

Un sospiro, forse una folata di vento, o forse era solo il ricordo dei suoi sospiri che in quel momento l’avvolgevano e le facevano tremare l’anima.  Chiuse gli occhi, e lui era lì, come sempre, dietro le sue palpebre. Il suo sorriso le face fremere il cuore. I suoi sguardi carichi di promesse mai pronunciate la colmarono di speranza.

20121916327_carezza

Un’altra folata di vento, le accarezzò il volto. Sentì il calore della sua mano sulla pelle. Era come se lui fosse lì con lei. Ne percepiva la presenza, sentiva che i loro pensieri stavano viaggiando nella stessa direzione.
Poggiò la sua mano sulla guancia per imprigionarne l’attimo. “Cos’è una carezza se non l’amore che ti passa tra le dita…”

 

pag-26-carezzaNella sua mente apparve nitido il ricordo dell’ultima volta che gli aveva accarezzato il volto sentendo sotto il palmo il calore del suo corpo, e scorrere sotto le dita il pizzicore del suo volto non rasato.

 

Ed eccolo ancora lì lo sguardo intenso che si erano scambiati… Che potere aveva la luna? Gli avrebbe portato il suo messaggio? Sarebbe stata cospiratrice di quell’amore? Quegli occhi luminosi puntati su di lei la rassicuravano, le dicevano che sì… un giorno… sarebbero stati testimoni della loro unione, perchè il loro incontro era scritto nelle stelle…